immagine-preview

Nov 2, 2018

MegaRide, da Napoli alle corse per la startup che simula le prestazioni dei pneumatici

L'azienda è nata come spinoff dell'Università Federico II. All'attivo ha collaborazioni con Ducati e Audi

Chi avrebbe mai detto che nel giro di qualche anno avrebbero contribuito a mettere a punto le moto di Dovizioso e Lorenzo. Invece è accaduto. Spin off accademico dell’Università Federico II di Napoli, incubata in Campania New Steel, MegaRide è la società nata dall’idea di Flavio Farroni (ceo), Aleksandr Sakhnevych e Francesco Timponi. La startup è una testing e software house che aiuta le aziende del comparto dei pneumatici nello sviluppo di nuovi prodotti.

 

 

“In sostanza, simuliamo come si comportano le gomme durante l’utilizzo” spiega Farroni a StartupItalia!. Un elemento di fondamentale importanza nelle competizioni motoristiche. E, infatti, tra i clienti e i partner ci sono Ducati Corse, AUDI Sport Formula E e DTM, Pirelli, Prometeon. “Interveniamo anche nella preparazione alle gare. Siamo in grado – prosegue Farroni – di integrarci con i simulatori di guida e far sentire al pilota la sensazione dei pneumatici che si scaldano in pista anche quando è chiuso in un abitacolo finto”.

 

 

Simulare il comportamento dei pneumatici grazie alle formule matematiche

MegaRide elabora i dati forniti dai sensori montati sui veicoli sulla base di un complesso sistema di formule matematiche sviluppate nel corso di dieci anni dai fondatori e dai loro collaboratori del “giro” dell’ateneo napoletano. Il software consente di prevedere, in tempo reale, la temperatura dei vari strati di pneumatici in base alle tecniche di elaborazione dei dati di telemetria. Il modello è in grado di fornire una distribuzione della temperatura locale, con particolare riferimento agli strati profondi solitamente irraggiungibili dagli strumenti di misura.

 

Una metodica efficace, che ha portato a diversi riconoscimenti. Nei giorni scorsi la startup ha ricevuto la menzione speciale al premio “Eccellenze d’Impresa” assieme a Roboze, che produce stampanti 3d. Il premio è andato a Trust4Value, erogatore di servizi di Big Data Analytics.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter