immagine-preview

Ott 5, 2018

Accenture a Fondazione Cariplo: come l’insurtech cambia il mondo delle assicurazioni

Internet of things, big data, sharing economy e intelligenza artificiale. Sono questi gli ambiti di potenziale crescita per venire incontro a clienti sempre più esigenti e consapevoli

L’Internet of things (Iot), l’intelligenza articifiale, e i big data stanno cambiando anche il mondo delle assicurazioni, costringendo le grandi aziende a ricercare le stesse competenze che hanno permesso all’insurtech di venire incontro alle esigenze dei clienti. Micropolizze mirate e personalizzate, circoscritte nel tempo per attività come la sciata nel week end. Ma quale sarà il modello assicurativo vincente? Se ne è discusso alla Fondazione Cariplo di Milano giovedì 4 ottobre, durante l’evento promosso da Accenture che ha coinvolto alcuni dei principali attori del settore.

«Le realtà insurtech hanno cambiato il contesto assicurativo – ha dichiarato Matteo Laterza, Direttore Generale di UnipolSai Assicurazioni – e questo perché offrono prodotti estreamamente personalizzabili. Quel modello è più agile, garantisce immediatezza di relazione e frequenza nel contatto con il cliente». All’incontro di Accenture a Fondazione Cariplo è stata descritta la portata dei trend tecnologici: l’Iot nell’ambito casa ha registrato una crescita del 31% tra 2015 e 2017; l’Intelligenza Artificiale tramite gli smart advisor coprirà secondo le stime presentate il 33% delle mansioni aziendali; e poi ancora la sharing economy (con un valore atteso di 355 miliardi di dollari entro il 2025) e la Gig Economy che solo con Uber e Airbnb impiega 162 milioni di lavoratori.

Leggi anche: Poleecy, l’app per microassicurazioni che indennizza il cliente con la blockchain

L’hub di Accenture a Roma

Durante l’evento Accenture è stato possibile toccare con mano alcune soluzioni tech per il mondo assicurativo coltivate presso l’Accenture Insurance Iot Innovation Center di Roma, il nuovo polo d’avanguardia che faciliterà il dialogo tra mondo sanitario, automotive e assicurativo per nuove soluzioni innovative. Alla Fondazione Cariplo abbiamo assistito a una demo di Yasmine, l’app che, applicata a un prodotto assicurativo, consente all’automobilista di ottenere buoni acquisto se rispetta il codice della strada. Come verificarlo? Lo smartphone posizionato con la telecamera rivolta verso la strada registrerà, tramite l’app, sorpassi pericolosi, rossi bruciati e altri comportamenti scorretti, incentivando così a una guida più prudente. Tra i coupon ci sono buoni benzina e molto altro su piattaforme e-commerce.

Leggi anche: Droni, e-bike e sharing mobility: 3 crash test per la sicurezza del domani

Secondo il Senior Managin Director Di Accenture Daniele Presutti è la clientela assicurativa ad essere cambiata nel tempo visto che ormai il 43% dei consumatori ritiene un peso il possesso di un bene. L’importanza dell’insurtech risponde poi a un altro dato rilevato da Accenture: il 67% desidera infatti comprare ciò di cui ha bisogno in qualsiasi momento e tramite canali diversi. Motivo che spinge le assicurazioni ad attrezzarsi, accogliendo al proprio interno professionalità dal mondo dei big data e degli analitycs.

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter