Milano Digital Week, aperta la Call for proposal. Roberta Cocco: "Porteremo più di 100 eventi" - OpenInnovation
single.php

Ultimo aggiornamento il 31 ottobre 2017 alle 12:37

Milano Digital Week, aperta la Call for proposal. Roberta Cocco: “Porteremo più di 100 eventi”

Fino al 31 gennaio è possibile presentare la propria idea innovativa al Comune per arricchire la Milano Digital Week. Alla presentazione sono intervenuti Beppe Sala, Diego Piacentini, Roberta Cocco

Quattro giorni a porte aperte dedicati alla diffusione di conoscenza e innovazione attraverso il digitale. Tra il 15 e il 18 marzo Milano sarà capitale dell’innovazione con la Digital Week.La città sarà invasa di talk, seminari, eventi performance workshop con un comune denominatore: la digitalizzazione al servizio del cittadino. Oggi, nella Sala dell’Orologio di Palazzo Marino, stata la presentazione della kermesse.

Presenti il sindaco Beppe Sala, la vicesindaco Anna Scavuzzo, l’assessore alla trasformazione digitale e servizi civici Roberta Cocco, il commissario straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale Diego Piacentini e Federico Plantera, media specialist e giornalista che ha presentato il caso Estonia . Presenti anche Carlo Mango di Cariplo Factory, Carlo Noseda presidente di IAB Italia e Nicola Zanardi di HubLab. Il progetto infatti è sostenuto dal Comune di Milano insieme a Cariplo Factory e in collaborazione con IAB e Hublab.

La Call for proposal

“Milano Digital Week – ha spiegato Roberta Cocco – vuole essere un grande contenitore che fa esplodere l’innovazione e il digitale per la nostra città. Vuole essere un insieme di iniziative, eventi, conferenze, porte aperte, corsi di formazione per tutti i cittadini, dove tutti gli attori della città, pubblici e privati, si mettono a disposizione per elevare il dibattito su quella che è la Milano digitale”. Per fare questo è stata anche lanciata una Call for proposal per invitare chiunque – aziende, istituzioni, università, startup, centri di ricerca, associazioni e cittadini – a presentare un progetto per i più diversi settori: dalla scienza alla cultura, dalla finanza alla comunicazione, dal food al design.

La chiamata di #MDW (hashtag ufficiale dell’evento) sarà un’occasione per tutte i progetti di innovazione digitale che hanno già fatto breccia nella realtà quotidiana ma spesso non sono conosciute al grande pubblico di emergere. La call dà la possibilità a tutte queste realtà di allargare il proprio bacino d’utenza favorendo lo scambio. “Vorremmo portare alla Digital Week oltre 100 eventi” ha detto Roberta Cocco che ha raccomandato di scrivere le proprie idee a [email protected] “L’intento è quello di svelare quanto c’è di digitale nella città ai cittadini, creando occasioni di incontro e momenti di riflessione sulla trasformazione digitale che sta cambiando tutti gli aspetti della vita” afferma Carlo Mango, Consigliere Delegato di Cariplo Factory.

 

Milano, l’Estonia e il digitale

La presentazione è stata l’occasione per vedere esempi virtuosi di Paesi che in Europa stanno facendo la differenza in termini di servizi ai cittadini e digitale.  Federico Plantera ha ricordato che in Estonia ci vogliono “18 minuti per aprire una startup e due minuti per compilare la dichiarazione dei redditi”. Non solo. “A Tallin ci sono solo tre cose che non si possono fare online: sposarsi, divorziare e comprare casa”. Certo il Paese ha iniziato il percorso verso la digitalizzazione 10 anni fa ed è abitato da solo 1 milione 300 mila abitanti. Le differenze ci sono e non si possono sottovalutare. 

“Siamo al day one”

“In Italia siamo al day one – ha detto Diego Piacentini intervenendo alla presentazione a Palazzo Marino subito dopo l’intervento sull’Estonia – la strada è lunga e passa dalla digitalizzazione e dalle norme. Ci sono esempi virtuosi: Milano lo è, c’è ancora molto da fare ma ha dimostrato competenze a volontà. Noi lavoriamo con i comuni che vogliono lavorare con noi e Milano è uno di questi”.

L’assessore Cocco ha ricordato che Milano sta facendo passi avanti per avvicinare il digitale al cittadino riscuotendo l’approvazione dei milanesi “Per la prima volta a settembre i digitale ha battuto lo sportello. Ci sono state più richieste di certificati online che all’ufficio comunale. inoltre abbiamo avuto un +47% nell’incasso Tari con PagoPa”. Si tratta di piccoli passi avanti ma molto significativi. “Milano è una città senza confini – ha detto il Sindaco Sala nel suo intervento – questo ci permette di fare meglio e continuare ad innovare. Però lo sviluppo digitale della città deve seguire le indicazioni politiche: fare il bene di Milano e servire i cittadini”.

La mappa interattiva del digitale

La prima edizione di Milano Digital Week è l’occasione per dar vita a un nuovo strumento partecipativo e condiviso: una mappa interattiva del digitale a Milano che sarà in mostra al BASE durante la Digital Week, e che sarà in grado di fornire un quadro d’insieme degli attori dello sviluppo digitale attivi sul territorio, che possa servire come strumento di lettura utile sia agli addetti ai lavori sia ai cittadini che fruiscono sempre più servizi con modalità digitali

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter