immagine-preview

Set 7, 2018

Iren e Intesa SanPaolo Innovation Center siglano un accordo per l’Open Innovation

Circular Economy, energia, Smart Mobility. Se lavorate in questi ambiti potete candidarvi per Iren Startup Award. Ne abbiamo parlato con Enrico Pochettino, responsabile dell’innovazione di Iren

C’è ancora pochissimo tempo per candidare la vostra startup per Iren Startup Award, il contest dedicato a progetti innovativi nei settori dell’energia, servizi a rete, mobilità, dell’ambiente ed economia circolare, lanciato da Iren insieme a Intesa Sanpaolo Startup Initiative. C’è tempo solo fino al 9 settembre per inviare la propria candidatira (potete farlo qui). Due le categorie cui ci si può candidare:

  • Seed, cui possono partecipare tutte le startup o gli spin-off universitari che abbiano sviluppato una tecnologia o un prodotto, ancorché in forma prototipale, o abbiano depositato una domanda di brevetto.
  • Growth, possono partecipare tutte le startup o PMI con soluzioni innovative che abbiano già effettuato in precedenza un round di investimento seed oppure iniziative tecnologiche post revenue che abbiano già raggiunto un volume d’affari per almeno 1 milione di euro.

Un’opportunità per le startup green

Abbiamo raggiunto Enrico Pochettino, responsabile dell’innovazione di Iren, per farci raccontare l’iniziativa. “Si tratta di un’opportunità per le startup che vogliono sviluppare un progetto in ambito energetico, dell’ambiente, della mobilità e del ciclo idrico e che siano alla ricerca non solo di finanziamenti ma di un vero e proprio partner strategico che possa affiancarle in una fase di crescita e sviluppo dell’idea”. Iren, multy utility che lavora nel settore dell’energia, ha inizato un paio d’anni fa un percorso di apertura all’ecosistema delle startup. “Due anni fa abbiamo lanciato il primo Startup Award – racconta Pochettino – cercavamo realtà che avessero sviluppato progetti innovativi dal punto vista tecnologico. In quell’occasione abbiamo capito che potevamo giocare un ruolo diverso e che non prevedesse soltanto il finanziamento alle startup meritevoli ma le accompagnasse in un percorso duraturo in ottica di open innovation”.

 

Un programma da 20 milioni di euro

A metà luglio poi il lancio di IREN UP, il programma di Venture Capital che prevede investimenti per 20 milioni di euro nel giro di 3 anni (ne avevamo parlato qui). “Si tratta di un programma ambizioso che da una parte vede un investimento in equity e dall’altra un supporto alla startup. Ci rivolgiamo infatti non solo alle startup growth, ossia quelle che hanno già ricevuto finanziamenti e hanno una certa solidità, ma anche a startup seed, quelle più giovani, che hanno bisogno di assistenza in più ambiti, da quello commerciale a quello tecnologico fino all’ambito legale”.

 

Un percorso completo che permette alle migliori idee di trovare terreno fertile per lo sviluppo. “Differenziamo anche il supporto per le startup. Per quelle Seed, con fatturato inferiore al milione, è previsto un investimento fino a 200mila euro, per quelle Growth l’investimento può arrivare ai 2 milioni”.

 

Quali ambiti di interesse per Iren

Il Gruppo Iren, nato nel 2010 e attivo in settori di pubblica utilità a vocazione energetica, cerca startup in ambiti Energia (produzione di energia, teleriscaldamento, energy management), idrico (reti di distribuzione, depurazione, trattamento), rifiuti (gestione, trattamento, economia circolare), reti per servizi di pubblica utilità (esercizio e manutenzione, misurazione e fatturazione, smart grid), mobilità (e-mobility, mobility as a service, sharing, vehicle-to-X, ecc.), servizi a valore aggiunto (customer engagement, marketing, nuovi servizi, sostegno all’amministrazione pubblica).

La prima edizionde del premio è stata vinta da Enerbrain una startup che proposto un kit di efficientamento energetico che rende gli edifici più smart modulando in tempo reale l’uso dell’energia. “Si tratta di un sistema che consente un risparmio notevole dei consumi energetici – ci dice Pochettino – L’anno scorso la startup si è imposta su oltre 80 candidature. Oltre al premio in denaro, abbiamo fornito un supporto tecnoco alla startup lasciandola però libera di muovarsi sul loro mercato di riferimento”.

Iren Startup Award

IREN Startup Award è un’iniziativa nata in collaborazione con Intesa Sanpaolo Startup Initiative. “Abbiamo siglato con Intesa Sanpaolo Sartup Initiative un accordo proprio per supportare l’innovazione e il lavoro delle startup. Entrambe le società hanno infatti come obiettivo quello di investire in innovazione e cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie”.

Per la startup vincitrice della categoria Seed, è previsto un oremio di 15 mila euro ed un programma personalizzato di accelerazione della durata di un mese in collaborazione con IREN e con importanti player dell’ecosistema cleantech. Per la startup/PMI innovativa della categoria GROWTH, è previsto un premio di 15 mila euro ed un partnership program personalizzato della durata di un mese orientato alla elaborazione e strutturazione di una proposta di collaborazione implementabile con IREN. Inoltre, per l’edizione 2018 è previsto un premio speciale di 10 mila euro per la migliore startup che si distinguerà nel settore Sustainable Mobility, addizionale rispetto alle due categorie sopracitate.

Tutte le startup che applicheranno verranno valutate anche per potenziali investimenti in equity. Gli imprenditori interessati potranno presentare la propria candidatura visitando il sito di IREN, illustrando il piano aziendale o una sintesi del loro progetto entro e non oltre il 9 settembre 2018.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter