immagine-preview

Lug 25, 2018

Iren Up, un nuovo programma di venture capital rivolto alle startup dell’energia

Investimenti, servizi di sperimentazione e supporto per 20 milioni di euro in 3 anni. Le startup prescelte verranno selezionate con la call IREN Startup Award: candidature entro il 9 settembre

Il futuro passa dalle startup, ma le startup devono farsi avanti. E l’innovativo programma di Corporate Venture Capital promosso da IREN, una delle realtà più grandi attive oggi in Italia nel settore dell’energia elettrica, è l’occasione giusta per farlo.

Paolo Peveraro, Presidente di IREN Spa

IREN UP, infatti, prevede investimenti per circa 20 milioni di euro nei primi tre anni, con ticket di investimento da 100 mila a 2 milioni di euro, a seconda della fase di vita della startup e delle necessità, e un pacchetto di servizi che includerà sperimentazione, supporto tecnico, consulenza legale, test di mercato e accordi commerciali e industriali. Opportunità che, parlando di un’impresa innovativa, possono significare il suo successo o il suo fallimento.

Iren Startup Award

Una lieta sorpresa che va ad arricchire la già ricca proposta dell’IREN Startup Award, l’iniziativa svolta in collaborazione con il programma di accelerazione internazionale StartUp Initiative di Intesa Sanpaolo. Tutte le startup che invieranno l’application al concorso entreranno automaticamente nel deal flow di IREN UP.

 

Quest’anno il concorso prevede due categorie:

  • Seed, cui possono partecipare tutte le startup o gli spin-off universitari che abbiano sviluppato una tecnologia o un prodotto, ancorché in forma prototipale, o abbiano depositato una domanda di brevetto.
  • Growth, possono partecipare tutte le startup o PMI con soluzioni innovative che abbiano già effettuato in precedenza un round di investimento seed oppure iniziative tecnologiche post revenue che abbiano già raggiunto un volume d’affari per almeno 1 milione di euro.

Due categorie distinte e allora due premi distinti, più un premio speciale:

  • Per la startup vincitrice della categoria Seed il primo premio prevede una sponsorizzazione di 15 mila euro. Mentre il secondo classificato si dovrà “accontentare” del programma di accelerazione personalizzato che avrà durata un mese (con presenza non continuativa) in collaborazione con IREN e con importanti player dell’ecosistema cleantech.
  • Per la startup/PMI vincitrice della categoria Growth stesso tipo di sponsorizzazione al vincitore. E stesso iniziativa di partnership destinata alla “medaglia d’argento”.

 

Parlavamo, però, anche di un premio speciale 2018 (10mila euro di sponsorizzazione) per la migliore startup del settore mobilità in aree di competenza che comprendono energia (produzione di energia, teleriscaldamento, energy management), idrico (reti di distribuzione, depurazione, trattamento), rifiuti (gestione, trattamento, economia circolare), reti per servizi di pubblica utilità (esercizio e manutenzione, misurazione e fatturazione, smart grid), mobilità (e-mobility, mobility as a service, sharing, vehicle-to-X, ecc.), servizi a valore aggiunto (customer engagement, marketing, nuovi servizi, sostegno all’amministrazione pubblica).

Leggi anche: IREN UP, un nuovo programma di venture capital

Sei gli aspetti su cui i giurati cercheranno di focalizzarsi maggiormente, così da poter valutare correttamente il potenziale delle startup che si troveranno di fronte.

  • Team (competenze complementari, impegno e risorse proprie, capacità di coinvolgere advisors idonei);
  • Opportunità di mercato (dimensioni e previsioni di crescita del mercato target, go-to-market,
    panorama della concorrenza);
  • Prodotto (esigenza a cui si intende far fronte, design e innovazione, vantaggi competitivi, stadio di
    sviluppo);
  • Difendibilità (barriere d’ingresso quali proprietà intellettuale, se applicabile, altrimenti time-to-market e traction);
  • Piano economico (piano quinquennale con ipotesi solide, uso dei fondi raccolti, ROI strategy);
  • Compatibilità con la strategia di IREN.

3 step per arrivare al successo

Il programma prevederà 3 diverse fasi:

  • 27-28 settembre: nel Boot Camp (Torino) le startup ammesse avranno la possibilità di partecipare a
    due giornate intere di coaching su temi quali l’investor readiness e il business development, col supporto di un angel investor proveniente dalla California ed un esperto di tech M&A.
  • 16 ottobre: Deal Line-Up (Parma) con le startup che si presenteranno a un gruppo di esperti pronto a fornire un feedback strutturato sulla proposta e selezionare le finaliste.

Time to speech for startups...

  • 29 ottobre: Arena Meeting (Genova) dove le startup selezionate durante la fase del Deal Line-Up avranno a disposizione 10 minuti per presentare il loro progetto di fronte a un pubblico mirato di dirigenti IREN in cerca di opportunità di Open Innovation.

 

Il programma è gratuito, ma le società selezionate dovranno provvedere in autonomia alle spese di viaggio e alloggio. Gli imprenditori interessati potranno ssono presentare la propria candidatura accedendo alla pagina di riferimento e inoltrando un business plan o un executive summary del loro progetto entro il 9 settembre 2018.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter