immagine-preview

Giu 7, 2018

Estra Spa e Nana Bianca lanciano la seconda edizione di E-qube. Aperte le candidature

Lo startup studio di Firenze si unisce alla società Estra per promunovere la call for ideas. In palio grant d'investimento fino a 120K. Termine ultimo per la partecipazione il 28 settembre 2018

Estra Spa e Nana Bianca, due realtà diverse ma unite insieme dal desiderio di supportare l’innovazione e il cambiamento nel nostro Paese. Frutto di questi intenti comuni il programma “E-qube Startup&Idea Challenge”, l’iniziativa per individuare e il lanciare sul mercato le imprese innovative più promettenti.

Adabra, Vertical M2M e Datumize: le tre startup vincitrici dell'edizione 2017

Un nuovo E-qube

Lo scorso anno furono 200 le startup selezionate, solo 3 alla fine si guadagnarono il finanziamento finale. Ma quest’anno, anche per via della collaboration con Nana Bianca, l’auspicio è di raggiungere il doppio delle candidature. Sharing&Circular Economy, Smart Cities Solutions, IoT, Energy Efficiency&Mobile, Energy Storage, Retail Energy&Fintech, Mobility, Telecommunications, Machine learning&AI, Marketing&Communications: questi i settori digitali in cui le idee proposte saranno chiamate a confrontarsi.

 

Il tutto in un percorso che dovrebbe concludersi l’anno prossimo:

  • 4 mesi tra l’apertura della call (avvenuta oggi alle ore 12) e la chiusura prevista per il prossimo 28 settembre;
  • poi un mese e più per selezionare i migliori progetti pervenuti;
  • infine via al programma di accelerazione che occuperà 5 mesi.

Il grant di investimento raggiungerà un importo fino a 40 mila euro elargito da Estra Spa. Con un impegno finanziario complessivo per la società fino a 120 mila euro.

Il ruolo di Nana Bianca

Come detto sopra, l’iniziativa E-qube si arricchisce quest’anno con la partecipazione di Nana Bianca. Lo startup studio offrirà alle imprese innovative un programma di accelerazione (moduli di formazione imprenditoriale a supporto dello sviluppo del business) volto a fornire supporto per lo sviluppo delle idee.

Leggi anche: L’universo di StartupItalia! arriva su La7

“Da un lato, in Italia, le startup non possono contare su un mercato dei capitali privati sviluppato come in altri Paesi. Dall’altro i grandi gruppi industriali non sempre riescono a cogliere le opportunità delle nuove tecnologie introdotte dalle startup con un approccio open innovation”, ha commentato Silvio Agresti, direttore del programma di Nana Bianca. “L’unione delle forze del network digitale di Nana Bianca e la profonda conoscenza del settore utility di Estra sono il primo passo verso questo obiettivo”.

Requisiti minimi per la partecipazione

Parole confermate dal intervento di Francesco Macrì, presidente di Estra Spa. “La promozione di E-qube Startup&Idea Challenge da parte di Estra conferma ancora una volta la forte attenzione del nostro Gruppo nei confronti di tematiche come innovazione e sviluppo imprenditoriale per costruire la smart city del futuro”.

Il presidente di Estra, Francesco Macrì, intervistato dai media

Quali i requisiti minimi che i candidati devono possedere?

  • per le startup già costituite in forma di Srl avere come oggetto sociale esclusivo lo sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi.
  • avere almeno una persona che si dedichi totalmente al progetto.
  • avere un prodotto commercializzabile o un prototipo in fase iniziale di commercializzazione.
  • soggetti non costituiti in forma societaria dovranno sottoscrivere impegno formale alla registrazione in breve tempo al momento della presentazione della domanda di partecipazione.

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter