Citi lancia il Volunteers Programme 2018 in Uganda

Il gruppo bancario invierà 27 dipendenti nel paese africano: aiuteranno 18 piccole imprese locali a sviluppare il proprio business

Citi ha lanciato il Volunteer Africa Programme 2018, con cui aiuterà un gruppo di piccole e medie imprese in Uganda a ingrandire le proprie attività di business.

 

Il programma, nato nel 2016, è giunto al terzo anno consecutivo: 27 senior analysts, associates e senior associates dall’esperienza trasversale passeranno un mese nel paese africano lavorando a fianco degli imprenditori locali di Jinja e Mbale, mettendo a disposizione il proprio patrimonio di competenze ed expertise per far crescere le aziende, anche dal punto di vista delle nuove opportunità di investimento.

 

“Siamo estremamente eccitati per ciò che da questa esperienza trarranno nel lungo periodo sia  i nostri volontari che gli imprenditori locali” ha commentato Manolo Falcò, a capo dell’EMEA Corporate and Investment banking.

 

Citi lavorerà in Africa assieme a Balloon Ventures, una social enterprise specializzata nel fornire alle micro-imprese gli strumenti di training, funding e supporto gestionale necessari a crescere. Balloon ha identificato 18 aziende che saranno seguite nel corso del programma: tra esse ci sono cliniche, aziende ortofrutticole, ristoranti e attività che operano nell’ambito dell’abbigliamento.

 

Un’opportunità anche per i dipendenti più giovani, che saranno affiancati ai senior.“Questa esperienza consentirà loro di sviluppare le proprie capacità, costruirsi una conoscenza delle economie in via di sviluppo e stabilire relazioni forti con i colleghi di tutta la compagnia” ha commentato Phil Drury, EMEA Head CMO.

 

Anche Leo Arduini, Head of EMEA Markets & Securities Services, pone l’accento sul valore dell’esperienza. “E’ un progetto che abbiamo seguito da vicino nel corso degli ultimi due anni e di cui possiamo vedere l’impatto non solo sugli imprenditori con cui lavoriamo sul campo, ma anche sul nostro personale”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter