immagine-preview

Apr 17, 2018

Digitalizzare il mondo dello sport: la startup Golee valorizza i giovani calciatori

Golee, startup innovativa incubata da Speed MI Up, vuole aiutare le società sportive e i ragazzi, garantendo trasparenza e meritocrazia

Ecco perché la startup Golee ha deciso di aiutare i giovani calciatori e tutte le società calcistiche (e i loro staff tecnici) che non hanno ancora beneficiato della rivoluzione tecnologica.

L’obiettivo dichiarato di questa innovativa piattaforma web, incubata da Speed MI Up, l’incubatore d’impresa di Università Bocconi, è quello di digitalizzare il mondo sportivo dilettantistico. Offrendo così ai giovani calciatori l’opportunità di essere notati dai top team e facilitando, al contempo, la vita delle società sportive.

Non serve conoscere qualcuno per diventare qualcuno

Una scommessa ambiziosa: stiamo parlando infatti di un milione di calciatori di età compresa fra i 10 e i 19 anni attivi in Italia e circa 7400 società.

Un social network con 3000 iscritti

Un database enorme dunque, per questo sorta di social network nel quale i giovani talenti nostrani possono mettersi in mostra, usufruendo di un contesto trasparente e meritocratico.

Al momento su Golee sono già iscritti oltre 3000 ragazzi, con un parco clienti di circa 40 società calcistiche. Numeri destinati ad aumentare. Golee infatti, non è solo un social network: la piattaforma permette a tutti gli attori di interagire e ottenere dei vantaggi.

In questo modo, i giovani possono rimanere in contatto con gli allenatori, postare video e informazioni, dare e ricevere valutazioni tecniche, farsi notare dai talent scout. Gli allenatori, a loro volta, possono pianificare gli allenamenti, monitorare i propri calciatori, disegnare tattiche e creare esercizi. Le società infine, hanno a disposizione un gestionale amministrativo e sportivo studiato ad hoc per le loro esigenze, comprensivo di uno spazio e-commerce.

@antcar83

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter