Redazione

Redazione

Dic 7, 2017

Tornano i Teletopi, l’Oscar dei migliori videostorytelling

La premiazione all’Università di Bologna mercoledì 13 dicembre. A valutare i finalisti undici giurati: giornalisti, esperti di nuovi media, critici tv

Da fruire in mobilità con smartphone e tablet, da condividere sulle bacheche dei social network, da vivere immersi in una realtà virtuale o aumentata: tutti gli analisti concordano nel dire che il futuro della nostra esperienza di navigazione in rete passerà sempre di più attraverso il video. E quello che stiamo vivendo in questi anni è solo un assaggio.

Teletopi 2017, il contest

Alla video narrazione in rete è dedicato il premio Teletopi, giunto in questo 2017 alla decima edizione. In gara i migliori progetti di comunicazione digitale multipiattaforma in grado di raccontare una storia attraverso video coinvolgenti, che veicolano emozioni, posizionano brand, intercettano community. L’oscar del video storytelling online è strutturato in 4 categorie: brand, ONG/Sociale, community, news/editori.

La giuria

Ad avviare la ricerca e selezione delle esperienze saranno gli studenti del laboratorio di Social Web TV del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna. A valutare le cinquine finaliste una giuria formata da undici giornalisti, esperti e critici televisivi: Cinzia Bancone (TV Talk – Rai3), Alessandra Comazzi (La Stampa), Giovanna Cosenza (Università di Bologna), Luca De Biase (Sole24Ore), Gabriele Di Matteo (Repubblica A&F), Anna Gaudenzi (StartupItalia!), Celia Guimaraes (Rainews24), Carmen Lasorella (presidente di giuria), Riccardo Luna (AGI), Francesco Piccinini (Fanpage.it), Tiziana Prezzo (SkyTg24), Alberto Puliafito (Slow News).

La premiazione

La premiazione mercoledì 13 dicembre dalle ore 9.30 alle 17.30 presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna (via Azzo Gardino 23) in una giornata di formazione che mostrerà tutte le sfaccettature del video storytelling online. Dalla realtà aumentata alla data visualization, dal live streaming al 360, dalle forme efficaci di narrazioni visive con Info Data a tutte le novità sulla distribuzione in rete e sui social. Perché in un mondo costantemente connesso e nel quale i video si moltiplicano, soprattutto in mobilità, fondamentale diventa distinguersi, emozionando e avvicinando. A questo link il programma completo e la registrazione gratuita valida fino ad esaurimento posti.