Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Dic 4, 2017

Digital X Factory, Smart Track vince la call per startup di Ansaldo

L'innovativa proposta di Smart Safety potrà così contribuire alla creazione della nuova Lighthouse Plant di Genova Cornigliano. Ma alla realizzazione parteciperà anche la seconda classificata, Sentetic

Non è stato facile. I progetti in gara erano parecchi e tutti ugualmente validi. Ma, alla fine, il contest per l’innovazione di Ansaldo Energia se lo aggiudica Smart Track, con una innovativa proposta di Smart Safety. Sentetic, relativo all’applicazione del predictive maintenance sugli impianti industriali e sulle turbine, si deve arrendere e accontentare del secondo posto nella Call for Innovation “Digital X Factory”, organizzata in collaborazione con Digital Magics EnergyTech.

Un momento della premiazione finale di Digital X Factory

Pitch ed evento finale

La competition, rivolta a tutte le startup e PMI innovative italiane in grado di progettare e realizzare soluzioni tecnologiche avanzate e applicabili ai processi produttivi, metteva in palio una collaborazione con Ansaldo Energia per la realizzazione del Lighhouse Plant del Piano Industria 4.0. Selezionata dal Cluster Fabbrica Intelligente come uno dei primi quattro impianti produttivi, completamente basati su tecnologie digitali nell’ambito del programma Impresa 4.0, che godrà del finanziamento dello stesso MISE e della Regione Liguria.

Per l’evento finale sono state selezionate 11 aziende tra 160 che hanno manifestato interesse a partecipare alla Call for Innovation e le 90 proposte progettuali pervenute tramite il sito. Evento finale che si è tenuto venerdì 1 dicembre in Ansaldo Energia a Genova. E che ha visto la partecipazione di cinque startup Gipstech, Headapp, Orchestra, Sentetic e Smart Track. E sei PMI innovative Abodata, Alleantia, Camelot, Evolvea, Moxoff e Tecnosistemi.

Leggi anche: La call for startup del colosso industriale Ansaldo

I concorrenti sono stati valutati dalla giuria di “Digital X Factory” formata da esperti di Industria 4.0 di Ansaldo Energia, dell’Università di Genova, del Politecnico di Milano e dell’Istituto di tecnologie industriali e automazione del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche). Dopo essersi consultata la giuria è, infine, giunta alla non facile decisione.

Il pitch migliore e più convincente della competition è stato quello di Smart Track. E la startup si porta a casa l’importante collaborazione in palio. Ma la stessa possibilità verrà offerta anche alla seconda classificata, Sentetic.