Traction Management, che cos’è e che fa la startup che aiuta le startup

Il progetto guidato da Pier Francesco Geraci offre una serie di strumenti alle aziende: «Siamo al fianco di numerose iniziative fin dal loro avvio»

Una startup che aiuta le startup? Proprio così, è l’obiettivo di  Traction Management, progetto innovativo fondata da esperti che oggi hanno deciso di mettere le loro capacità a servizio dei founders e delle loro iniziative imprenditoriali: a oggi sono 25 le startup di Traction Management. A guidare il progetto Pier Francesco Geraci (nella foto) «Generare traction per le startup è un motore di business che contribuisce a sviluppare e consolidare il sistema delle imprese nel nostro paese – ha dichiarato – per questo siamo al fianco di numerose iniziative fin dal loro avvio e continueremo a supportare quelle idee imprenditoriali, valide e sostenibili nel tempo, che arrivano da giovani di talento che vogliono cambiare il mondo».

Alle startup, Traction Management offre interventi senior, da parte dei traction manager, che verificano le strategie ed impostano le attività di marketing e degli interventi specializzati, erogati dai traction experts, che svolgono operativamente attività legate all’acquisition e alla retention.  A questi servizi si aggiungono i traction tools, strumenti innovativi progettati proprio per risolvere problematiche di marketing che le startups devono affrontare nella fase di crescita. Un approccio a 360 gradi per offrire alle startup quello di cui hanno bisogno nella fase di crescita. Numerosi anche gli eventi dedicati all’innovazione in cuiTraction Management sta partecipando come partner formativo. Tra questi: il Sea Boot Camp, l’evento promosso da Bic Lazio che ha l’obiettivo di sviluppare le competenze di marketing BTB nelle startup dedicate all’economia del mare, con un focus particolare sull’utilizzo delle tecnologie digitali e sul tema della sostenibilità ambientale, fattori chiave per avviare nuovi business innovativi e competitivi in questo settore.