Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Nov 9, 2017

Digital X Factory, arriva la call for startup del colosso industriale Ansaldo

Le 15 realtà più promettenti potranno contribuire alla creazione della nuova Lighthouse Plant di Genova Cornigliano. Per le imprese partecipanti 8 focus area di riferimento e termine ultimo per la candidatura il prossimo 20 novembre

Ansaldo Energia lancia la corsa che porta all’innovazione. Una corsa sotto forma di Call for Innovation “Digital X Factory”, in collaborazione con Digital Magics EnergyTech, rivolta a tutte le startup e PMI innovative italiane in grado di progettare e realizzare soluzioni tecnologiche avanzate e applicabili ai propri processi produttivi.

Il contest è aperto a tutte le aziende che invieranno la propria candidatura entro il 20 novembre, termine ultimo per la partecipazione. Fra queste saranno selezionate le 15 imprese più promettenti che venerdì 1 dicembre, presso lo Stabilimento Ansaldo Energia di Genova Cornigliano, presenteranno le loro proposte progettuali di fronte a una giuria di esperti di Industria 4.0.

Le modalità di partecipazione e altre informazioni utili sono disponibili sul sito di Call for Innovation “Digital X Factory”.

Un Lighthouse Plant firmato Ansaldo

L’obiettivo del contest è selezionare le migliori startup e PMI finaliste che contribuiranno alla creazione del Lighthouse Plant di Ansaldo Energia.

La divisione energetica del colosso industriale italiano è stata, infatti, scelta dal Cluster Fabbrica Intelligente per conto del Ministero dello Sviluppo Economico come uno dei primi quattro “Lighthouse Plant”. Impianti produttivi, da progettare e realizzare da zero o rivisitando impianti già esistenti, che saranno dotati di tutte le tecnologie. Compreso lo smart manufacturing e il dialogo attraverso una connessione orizzontale e verticale grazie all’uso delle ultime tecnologie (robot collaborativi, i sistemi di gestione basati sul cloud e gli impianti di sensoristica).

Per raggiungere un simile traguardo, oltre a coinvolgere alcuni dei principali centri di competenza della trasformazione digitale (quali l’Università di Genova e il Politecnico di Milano) e alcuni importanti partner tecnologici, Ansaldo Energia, con il supporto della Regione Liguria, sta valutando le startup più promettenti.

8 Focus Area

Saranno 8 le aree applicativi su cui dovranno focalizzarsi le proposte progettuali delle startup che parteciperanno alla Call for Innovation “Digital X Factory”. Queste i settori individuati nel Lighthouse Plant di Ansaldo Energia come quelli più significativi per supportare la digital trasformation in corso nei propri processi produttivi:

  • gestione delle attività operative per supportare una collaborazione sincronizzata tra lo sviluppo prodotto, la pianificazione e la manifattura;
  • gestione logistica degli asset mobili (attrezzature, accessori, supporti in genere, utensili), delle componenti e dei prodotti finiti;
  • manutenzione delle macchine e degli impianti di produzione esistenti attraverso attività di monitoraggio, tracciamento e metodologia predittiva;
  • gestione dei dati tecnici che governano la produzione e l’assemblaggio dei componenti;

Queste le 8 aree applicative su cui dovranno focalizzarsi le proposte progettuali delle startup

  • raccolta e analisi dei dati provenienti da fabbrica, fornitori e cantieri per migliorare le attività di prevenzione ed accertamento della produzione, migliorando così anche la qualità dei processi produttivi supportati dall’additive manufacturing;
  • sviluppo e applicazione di soluzioni digitali per migliorare la gestione del processo di tutela della salute e della sicurezza delle persone nei luoghi di lavoro;
  • sperimentazione in ambienti di realtà virtuale a supporto del training per operatori di fabbrica;
  • adattare i requirements di Cyber Security ad una infrastruttura critica in contesto manifatturiero, dal momento che la crescente esposizione del mondo OT rende sempre più numerose le minacce organizzate.