Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Set 26, 2017, 8:10am

Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Set 26, 2017, 8:10am

CHIMERA, Idroplan, Paladin e Rules: ecco i vincitori della Start Cup Lombardia 2017

A Milano il Palazzo Pirelli ospita la finale della competition dedicata alle startup innovative. Assegnati premi per un valore di 125mila euro. Grande novità di questa edizione il Fintech Award

Dal 31° piano del Pirellone la vista è magnifica. Tram e macchine transitano veloci davanti alla stazione Centrale, e a guardare giù dalle vetrate quasi le gambe hanno un tremito di vertigine. Eppure in sala nessuno sembra farci caso.

Soprattutto non sembrano farci caso le 4 startup che si sono aggiudicate Start Cup Lombardia 2017. Il contest, organizzato dalle università e dagli incubatori universitari della Lombardia, promosso da Regione Lombardia e sponsorizzato da Deloitte Italia, che ogni edizione mette in palio premi per un valore complessivo di 105mila euro favorisce la nascita di nuove imprese ad alto potenziale. Cui si aggiungono altri 20mila euro destinati ai premi del settore Fintech.

CHIMERA, Idroplan, Paladin: i vincitori sono tutti lì nel mezzo della sala a gioire per il risultato ottenuto e a raccogliere i complimenti da parte di platea e autorevoli speaker. Se ne vanno da qui con un assegno da 25mila euro. Forse delusi ma non di sicuro abbattuti i secondi classificati (μeri-lō, E-ye e MoonCloud) cui spetta un premio da 10mila. Anche perché tutti i sei progetti avranno diritto di accedere al Premio Nazionale dell’Innovazione che si terrà a Napoli l’1 e il 2 dicembre 2017.

 

Vincitori e vinti della Start Cup Lombardia

La giuria ha deciso così. Categoria Life Science&AgroFood: primo posto per lo strumento creato da CHIMERA che misura la struttura molecolare per il pharma e i labs d’analisi biochimica, mentre sul secondo gradino del podio si ferma il device di μeri-lō che analizza con precisione la quantità di sostanze presenti nel sangue.

Nell’ICT (servizi e tecnologie per informazione e comunicazione) trionfa Paladin, la prima mobile app che permette di affittare o mettere a noleggio gli oggetti inutilizzati tra privati. A Moon Cloud non è bastata l’idea di un sistema di verifica continua dei meccanismi di sicurezza che proteggono i nostri dati dalle cyber minacce.

Idroplan, vncitrice nella sezione Clear&Industrial Technologies

Nel settore delle Clean&Industrial Technologies, invece, E-ye deve arrendersi a Idroplan, il driver che guida i contadini per ottenere un’adeguata irrigazione delle proprie colture.

 

La novità Fintech

Un caso a parte è Rules, la piattaforma digitale per la gestione di tutte le transazioni relative ad una casa o un appartamento che, battendo PaySo (solution in ambito digital payment per la gestione delle transazioni su piattaforme e-commerce), si è aggiudicata il premio da 6mila euro per la categoria Fintech Award. Novità assoluta dell’edizione di quest’anno.

Premiata invece con un assegno di 10mila euro per la Fintech Competition la startup Borsadelcredito.it riconosciuta come migliore PMI lombarda nel settore. A riprova del sempre maggiore interesse nei confronti di questi sistemi.

Infine, un riconoscimento di 2500 euro va a E-ye, l’infisso con tecnologia di cancellazione attiva del rumore (ANC), e a BretMaps, la piattaforma che connette i cittadini e tutti gli attori coinvolti nella gestione delle emergenze, premiate dalla Camera di Commercio di Milano come startup più giovani in gara.

 

Interventi e pitch di presentazione

Numerosi gli interventi delle diverse personalità presenti che si sono alternati durante tutto il pomeriggio ai pitch delle startup.

“La collaborazione tra istituzioni è centrale nel sostegno delle start up, per questo alle nostre misure uniamo anche il supporto alle migliori iniziative, che promuovono la cultura d’impresa mettendo in rete tutti i soggetti e le esperienze positive di incubatori, associazioni e Università lombarde per valorizzare le loro funzioni”, spiega Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia.

Parole cui fanno seguito quelle di Stefano Mainetti, AD di PoliHub. “È il secondo anno che Start Cup Lombardia vede un importante investimento da parte di Regione Lombardia. PoliHub ha giocato un ruolo fondamentale, facendo rete con gli Atenei e con gli incubatori lombardi per aumentare le probabilità di successo dei progetti. Questa 15° edizione ha registrato un numero di candidature in ulteriore crescita rispetto ai numeri eccezionali dello scorso anno. Siamo orgogliosi che l’ecosistema lombardo stia evolvendo verso una sempre maggiore attenzione alla creazione d’impresa”.

La conclusione a Cristiano Camponeschi, che rappresenta Deloitte Italia, partner oragnizzatore della competition. “La nostra partecipazione a Start Cup Lombardia ci ha permesso di contribuire a un percorso di valore da cui le startup escono arricchite e meglio preparate per affrontare la sfida a livello nazionale che li attende nei prossimi mesi”.