Lucia Lorenzini

Set 15, 2017

Nasce Gellify, la piattaforma B2B che mette in connessione startup, investitori e aziende

La piattaforma sostiene l’innovazione delle aziende mettendo in connessione le startup del suo network alle imprese per aiutarle a sviluppare nuovi modelli di bussiness. A GELLIFY va il controllo di Coppa+Landini e CrowdChicken prima partecipate di Nuvolab

Gellify, la nuova piattaforma d’innovazione per il B2B italiano ha un ambizioso progetto: accelerare l’evoluzione in chiave digitale delle aziende tradizionali, attraverso la relazione con le startup innovative. Unendo le competenze del mondo digitale a quelle del manifatturiero, i professionisti di Gellify possono semplificare l’accesso ad aspetti innovativi, come l’Internet delle cose (Internet of Things, IoT) e Industria 4.0. Si propone di selezionare quelle startup in grado di contribuire all’evoluzione del business dell’eccellenza Italiana.
Gellify
La piattaforma aumenterà le probabilità di successo di quelle realtà che entreranno a far parte del suo network attraverso la Gellificazione, un processo che prevede supporto specifico per ogni fase di sviluppo, così da colmare eventuali lacune di competenze e risorse nelle diverse fasi di crescita. A questo si aggiunge l’opportunità di entrare in contatto con investitori, potenzialmente intenzionati a finanziare nuove idee imprenditoriali. Allo stesso tempo Gellify instaurerà rapporti con le aziende tradizionali in modo da favorire un approccio innovativo, attraverso la connessione con le startup del suo network, che potranno dare supporto alle imprese per l’evoluzione di nuovi modelli di business. In Italia solo il 4,8% delle imprese adotta programmi di Open Innovation, contro il 10,3% della media UE. Portare l’Italia al livello della media europea è fondamentale per il mantenimento della competitività.
Per colmare il divario con il resto d’Europa, il know how aziendale verrà arricchito dallo scambio di competenze con la business community di Gellify, composta da startup in fase di Gellificazione e professionisti del settore. Gellify può sostenere il processo di trasformazione di un’azienda con la creazione di startup on demand garantendo investimenti, governance e le competenze necessarie alla crescita. L’AD Fabio Nalucci spiega che per fare innovazione è indispensabile oggi un’apertura verso l’ecosistema digitale, un’apertura che richiede la trasformazione e la creazione di nuovi ruoli e aree organizzative. “Con Gellify le aziende potranno avere un partner del cambiamento” ha dichiarato Nalucci.

La piattaforma si struttura in tre unità:

Gellify, composta da un gruppo di 15 specialisti di prodotti software B2B dedicato alla Gellificazione delle startup che abbiano già espresso una potenzialità sul mercato. Attualmente Gellify ha nel programma 7 star up che stanno ottenendo ottimi risultati, con una crescita media dei ricavi del portafoglio del 60% su base annua.
Gellify Air, volta a creare un flusso di innovazione che connetta startup e imprenditori tradizionali attraverso i programmi di innovazione, sviluppati da un team di 10 consulenti che si è dato l’obiettivo di raddoppiare anno su anno nei prossimi 2 anni.
Gellify Investements, composta da un gruppo di 6 investitori, che con un impegno di 15 milioni di euro intende posizionarsi vicino ai principali venture capitalist italiani come capacità di investimento in start-up, avendo peraltro già investito circa 3 milioni di euro nei primi 6 mesi di attività.
Siamo convinti che la sfida dell’Industria 4.0 si giochi su un mix di competenze” – aggiunge Michele Giordani, Managing Partner e fondatore di Gellify – quelle specifiche dei settori industriali, con focus sulla capacità di presidiare i mercati ed eccellere nella tecnica, e quelle digitali presenti nelle startup con la capacità di creare valore tramite la rivoluzione digitale”.
Partner di Gellify è Accenture, azienda leader globale della consulenza direzionale e della trasformazione digitale, presente in Italia da 60 anni con oltre 12 mila dipendenti e 5 centri di innovazione. Con il supporto alla neonata piattaforma conferma la volontà di contribuire in maniera concreta all’evoluzione digitale del nostro paese. “L’ondata di innovazione trainata dalle nuove tecnologie come l’Industrial Internet of Things, l’Intelligenza Artificiale o i Big Data sta già impattando in maniera importante il nostro sistema economico. Il decreto Calenda, unito alle iniziative a favore delle startup e alla ripresa economica hanno creato un’importante finestra di opportunità per le aziende Italiane– ha commentato Marco Morchio, Managing Director di Accenture Strategy – L’intenzione di Accenture è di contribuire in maniera concreta all’evoluzione digitale del tessuto imprenditoriale del paese, affiancando le aziende nella gestione dell’innovazione sia attraverso la revisione dei meccanismi di coordinamento e di governo della ricerca e sviluppo interni sia attraverso programmi di accelerazione con le startup. La partnership con Gellify va proprio in questa direzione”.

L’acquisizione di Coppa+Landini e CrowdChicken

Al nuovo player dell’innovazione GELLIFY va  anche il controllo di Coppa+Landini e CrowdChicken, società specializzate in consulenza per l’innovazione design driven e in crowdfunding per il terzo settore prima partecipate del Venture Accelerator Nuvolab.

«È bello – racconta Francesco Inguscio di Nuvolab – aver trovato una controparte industriale capace di apprezzare il nostro lavoro di rainmaking, una vera e propria conferma di quello in cui credo: la possibilità, da imprenditore, di aiutare altri imprenditori a maturare, fino a farli incontrare con uomini d’impresa affermati, in una staffetta tra generazioni capace di generare crescita continua, per i singoli, per le imprese, per il nostro Paese».

I dettagli dell’operazione

Specializzata in open innovation, Coppa+Landini fa del design thinking il proprio metodo per “provocare” l’innovazione all’interno di organizzazioni, società, istituzioni. Tra i numerosi ambiti di specializzazione della società, i principali sono credito, retail, food & beverage, energia e PA. CrowdChicken è una startup innovativa nata per implementare i servizi e gli strumenti di fundraising online e di comunicazione digitale per la promozione della cultura della donazione. Tra i tanti protagonisti del panorama internazionale del no profit, hanno scelto CrowdChicken realtà come Emergency, Intersos, Terre des Hommes Italia, Coopi, Vidas.
Fondata nel 2011 da Francesco Inguscio, Nuvolab si occupa di venture acceleration e consulenza per l’innovazione. Ha riunito attorno a sé un gruppo di imprenditori che tramite l’innovazione vuole contribuire, insieme, a sviluppare il sistema industriale italiano. Al cuore di Nuvolab c’è il concetto di rainmaking – il “far piovere innovazione” –, la capacità di far nascere e crescere nuove imprese innovative e di sviluppare il sistema imprenditoriale cambiando in meglio imprese e istituzioni.