Massimo Fellini

Massimo Fellini

Set 11, 2017, 10:04am

Massimo Fellini

Massimo Fellini

Set 11, 2017, 10:04am

wekiwi ora è una BCorp. Cos’è e cosa offre la prima web company etica in Italia nell’Energia

L’obiettivo della società guidata da Massimo Bello è quello di diffondere una migliore conoscenza del mercato dell’energia in termini di consumo consapevole, risparmio e salvaguardia dell’ambiente

wekiwi, il primo fornitore italiano 100% digital di energia e gas naturale, continua a far parlare bene di sé ottenendo la certificazione di B Corporation, confermandosi così la prima web company etica in Italia nel settore energetico. L’obiettivo di wekiwi è quello di diffondere una migliore conoscenza del mercato dell’energia in termini di consumo consapevole, risparmio e salvaguardia dell’ambiente.

Che cos’è una BCorp

Quella delle BCorp è una vera e propria rivoluzione (o se preferite evoluzione), dell’economia di mercato. Ma di cosa stiamo parlando esattamente? Una Certified B Corporation, o B Corp, riguarda aziende che volontariamente rispettano i più alti standard di scopo, responsabilità e trasparenza, andando oltre l’obiettivo del profitto, per creare condizioni favorevoli alla prosperità sociale e ambientale. L’innovazione è funzionale a massimizzare l‘impatto positivo verso dipendenti, comunità e ambiente, all’insegna di un modello di business rigeneratore per la società e il pianeta, unitamente all’impegno di creare valore sostenibile nel lungo periodo per tutti gli azionisti. Nato negli Stati Uniti nel 2010, il movimento BCorp in Italia ha trovato un’attenzione particolare anche a livello legislativo. Dal 2016 a oggi sono 53 le aziende italiane certificate BCorp che vanno ad aggiungersi alle circa 2mila distribuite in 50 paesi, in 130 settori.

Come si diventa una BCorp

Diventare una Bcorp certificata non è semplice, bisogna rispettare alti standard e misurare in modo rigoroso e trasparente i propri impatti a livello etico. Un’attenzione che si inserisce quindi in un’idea di economia di mercato in cui non si massimizzi solo il profitto, richiedendo alle aziende di concepire prodotti e servizi con obiettivi di sostenibilità “a prova di futuro”.

Nel gruppo Tremagi

wekiwi fa parte del gruppo Tremagi, operatore privato italiano di rilievo nel settore energetico, già attivo da anni nel mercato, con oltre 200.000 punti di fornitura serviti e un fatturato di circa 600 milioni di euro.

“Essere diventati BCorp è una grande soddisfazione ed è principalmente merito del Gruppo Tremagi di cui facciamo parte. Il Gruppo è da sempre attivo nel sociale e nello sviluppo e cura del personale – commenta Massimo Bello, AD e founder wekiwi – essere una Tremagi Corp vuol dire già incorporare i principi delle BCorp. La certificazione rientra nella nostra strategia per non essere un fornitore di energia qualsiasi. Wekiwi favorisce un contatto diretto e immediato con i clienti, ha una proposta innovativa e digitale e anche grazie alla certificazione ora i clienti sanno che nel nostro agire quotidiano rispettiamo l’ambiente, i collaboratori, i fornitori e il tessuto sociale in cui operiamo”. 

wekiwi

Massimo Bello, AD e founder wekiwi

Quali sono i vantaggi? Perché wekiwi può reputarsi un fornitore di servizi di energia e gas naturale diverso e più competitivo degli altri?
“Con Wekiwi si possono raggiungere risparmi fino a 100 euro all’anno grazie ad un’offerta agile leggera, che segue gli esempi delle compagnie aeree low cost e inoltre il consumatore può controllare consapevolmente tutti i suoi consumi – spiega Massimo Bello – i nostri punti di forza sono la trasparenza e la completa digitalizzazione dell’offerta. Abbiamo interrotto canali di commercializzazione troppo aggressivi (i call center); il servizio è interamente online consentendoci quindi una burocrazia molto più semplice, leggera e meno costosa. Per tutte queste ragioni possiamo proporre offerte molto competitive e stiamo crescendo ad un ritmo di 50 nuovi clienti al giorno, vantando già 5.000 clienti attivi che arrivano da noi prevalentemente tramite i comparatori online dei prezzi”.

E se ci fosse necessità di assistenza?
“Offriamo un efficiente servizio di customer care che entro 24 ore dalla segnalazione del problema risponde all’utente in difficoltà. Tuttavia questa possibilità comporta una riduzione dello sconto previsto nell’offerta iniziale. Il cliente è perfettamente informato al momento della sottoscrizione del contratto”. 

Come funziona wekiwi

Ma come funziona concretamente wekiwi? Attraverso una semplice e intuitiva applicazione sviluppata da wekiwi, si incentiva la consapevolezza del cliente riguardo i propri consumi, premiando i comportamenti virtuosi. L’utente, al momento del contratto, sceglie una carica mensile, senza stime arbitrarie da parte del fornitore, stabilendo così l’importo delle proprie fatture, che saranno poi conguagliate solo con i consumi effettivi. Si può scegliere di accedere alla bolletta dinamica, una vera e propria bolletta in html con la quale navigare dalla sintesi al dettaglio della propria bolletta. La carica non scade mai, se si consuma meno, l’importo non speso verrà riaccreditato. Inoltre, grazie alla fattura dinamica si possono controllare i consumi in qualsiasi momento e se sono maggiori o minori della Carica impostata e monitorare il credito residuo di energia. Altro plus importante di wekiwi è che la app è integrata con l’azienda. Questo permette una costante relazione tra azienda e i propri utenti, al pari di email, pagina Facebook e social media in generale, poiché wekiwi, come policy aziendale, non adotta strategie di telemarketing e non ha un call center, quindi la app è di fatto uno sportello clienti.