Il Premio dedicato alla salute delle donne | More than Pink

L’iniziativa, supportata da Invitalia Ventures e Cisco Italia, è alla ricerca di soluzioni innovative sul tema. Per partecipare c’è tempo fino al 30 settembre

Soluzioni innovative che ruotano intorno alla salute della donna: è questo il cuore del premio More than Pink, progetto di Susan G. Komen Italia e dell’Associazione ItaliaCamp, in collaborazione con il Polo di Scienze della Salute della Donna e del Bambino della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli di Roma. Per presentare il proprio progetto e vincere i 30 mila euro (20 mila in denaro e 10 mila in beni e servizi di tutoraggio e mentoring) c’è tempo fino al 30 settembre 2017. QUI per applicare.  Nel frattempo, per sensibilizzare l’ecosistema locale sull’iniziativa, sono previsti a settembre due roadshow di presentazione del Premio, rispettivamente a Matera e Torino, il 16 e 22 settembre. Invitalia Ventures, insieme a Cisco Italia e Panakès Sgr, supporta il Premio dedicato a tecnologie e servizi innovativi.

morethanpink

Il Premio è il secondo step della collaborazione fra i 3 partner, dopo il progetto Think for Women’s Health, realizzato tra maggio 2016 e Gennaio 2017 con il coinvolgimento di 90 organizzazioni e 210 partecipanti, facendo emergere 8 priorità per la tutela della salute della donna e 16 pratiche innovative messe in atto da enti locali, ospedali, centri di ricerca e cura, università, fondazioni, associazioni, aziende e altri stakeholder del settore. More than Pink intende favorire l’emersione, lo sviluppo e la diffusione di progetti e pratiche innovative della tutela della salute della donna, con particolare riferimento a tre ambiti: welfare aziendale, educazione e innovazioni.

 

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia