IoT, digitale, sicurezza. Cisco e Intesa Sanpaolo insieme per StartUp Initiative Industry 4.0

C’è tempo fino al 10 settembre per candidarsi alla call focalizzata sulle applicazioni per l’industria del futuro

Una call dedicata a startup che vogliono operare nell’ambito dell’industria 4.0. A lanciarla sono Intesa Sanpaolo e Cisco nel quadro del progetto StartUp Initiative. L’invito è rivolto a startup in cerca di investimenti che stiano lavorando su progetti legati al tema della fabbrica digitale, in tutte le sue declinazioni: internet delle cose, digitale, sicurezza in ambito industriale, gestione e tracciamento degli asset, collaborazione, realtà virtuale e aumentata applicate in ambito manifatturiero, connected machine, supply chain integrata.

Chi si può candidare e fino a quando

Sono invitate a candidarsi startup che cerchino investimenti compresi fra i 200.000 e i 5 milioni di euro, in grado di presentare per la prima selezione un business plan o un executive summary del progetto. Le candidature sono aperte fino al 10 settembre: dopo la selezione iniziale, le startup ammesse accederanno a due giorni di formazione che si svolgeranno a Torino (7 e 8 ottobre) con un bootcamp dedicato, tenuto da un angel investor di grande esperienza proveniente dal mercato californiano.

Il pitch davanti a 150 investitori e aziende

Da questo momento in poi le startup potranno lavorare ancora per affinare il loro progetto e presentarlo il 25 ottobre ad un panel di esperti che forniranno dei feedback strutturati e selezioneranno le finaliste che proseguiranno nel programma. Infine, le startup potranno presentare il loro pitch sempre a Milano il 23 novembre in un Investor Arena Meeting, ad una platea di circa 150 tra investitori, aziende e player dell’ecosistema dell’innovazione.
L’opportunità per le startup è di grande valore, se si considera che in 104 edizioni StartUp Initiative ha fatto incontrare già oltre 1.000 startup con 9.000 investitori, in sette paesi diversi, su nove tecnologie e mercati.

Una collaborazione in ottica Open Innovation

“La collaborazione con Cisco sull’Industry 4.0, tema centrale per il rinnovamento del nostro Paese, – afferma Andrea Contri, responsabile Startup Initiative del Gruppo Intesa Sanpaolo -, rappresenta un esempio ideale della nostra strategia di Open Innovation: da anni lavoriamo con startup e grandi aziende per creare occasioni di business e crescita reciproca, perché crediamo che l’innovazione rappresenti sempre di più una leva competitiva imprescindibile per le imprese nostre clienti”
“Con la digitalizzazione abbiamo l’opportunità di rinnovare la nostra forza come paese manifatturiero per essere fra i leader anche nel nuovo mondo dell’Industria 4.0” commenta Enrico Mercadante, Responsabile per l’Innovazione, le Architetture e la Digital Transformation di Cisco Italia. “Per avere successo in questa transizione è essenziale offrire a chi ha progetti innovativi di valore la possibilità di crescere, per entrare in contatto con i grandi player del settore e per acquistare la struttura e la capacità di diventare partner delle aziende italiane che intraprendono la trasformazione digitale”.
Per Cisco, aderire a questa iniziativa è una nuova azione concreta avviata nel quadro del suo programma di investimenti Digitaliani, che punta ad accelerare la digitalizzazione del nostro Paese con una particolare attenzione allo sviluppo di opportunità e crescita nell’ecosistema dell’innovazione.

 

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

#rESTATE in città coi bambini: 5 cose da fare a…Bologna

Dalla mostra interattiva Bologna Experience, al ciclo di eventi “Un’estate alla scoperta dell’Orto Botanico“.  Dall’appuntamento alla Serre dei Giardini Margherita allo spettacolo Sandokan al Teatro Testoni. Tutte le attività culturali e scientifiche per chi resta in città con i bambini

SeaSeeker, la maschera realizzata con Snapchat che scatta foto sott’acqua

È la versione subacquea degli occhiali Spectacles del social network del fantasmino. Può essere immersa per 30 minuti e fino a 45 metri di profondità per regalare ai turisti ricordi esclusivi delle loro esperienze in vacanza

Megaride, l’arma segreta Ducati: un software per ottimizzare le performance dei pneumatici in pista

Megaride, la startup di Flavio Farroni che analizza la salute dei pneumatici, stringe una partnership con Ducati per ottimizzare le performance in pista. Questa l’arma segreta che ha regalato a Dovizioso la vittoria nella gara austriaca della MotoGP?

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti