Premio Startup EY, ultimi giorni per candidarsi

Il premio è aperto a tutte quelle società con sede legale in Italia, in attività da non più di 5 anni, che abbiano sviluppato un’idea di business innovativa e il cui fondatore è in prima persona il responsabile dei risultati raggiunti

C’è tempo fino al 14 luglio per candidarsi e concorrere al Premio Startup promosso da EY.

Il premio, nato nel contesto del Premio Imprenditore dell’Anno, vuole andare a valorizzare giovani che, partendo da un’idea originale e nuova, sono riusciti a dar vita ad un’impresa proponendo al mercato nuovi prodotti, nuovi processi, nuovi metodi e nuovi servizi, riuscendo a ritagliarsi uno spazio nel mondo imprenditoriale italiano e non solo.

A chi si rivolge il premio

Il Premio è aperto a tutte quelle società con sede legale in Italia, in attività da non più di 5 anni, che abbiano sviluppato un’idea di business innovativa e il cui fondatore è in prima persona il responsabile dei risultati raggiunti.

E’ possibile candidarsi al Premio EY Startup compilando il form online entro e non oltre il 14 luglio 2017.

Che cosa si vince

Grazie ad una collaborazione tra EY e Confindustria Giovani, la Startup vincitrice concorrerà direttamente al “G.I. Startup Contest”, la prima boutique-competition tra startup, lanciata dai Giovani Imprenditori di Confindustria. La premiazione avverrà durante il Convegno Nazionale dei Giovani di Confindustria.

 Criteri di valutazione per l’analisi delle candidature

Tutti i candidati saranno valutati da una giuria composta sia da rappresentanti EY, sia da esponenti della business community, sulla base dei seguenti criteri:
– Attualità del business: Analisi dell’idea imprenditoriale (business idea) attraverso il livello di innovazione, la scalabilità e l’incontro dei bisogni del mercato;
– Opportunità di mercato e potenziale di crescita: Vision, prospettive di mercato e analisi dei funding ricevuti
– Prodotto/Servizio e Tecnologia: Indagine sul valore aggiunto offerto sul mercato dal servizio/prodotto, valore sociale sull’intera supply chain e alla tecnologia utilizzata.

Le edizioni precedenti

Nel 2016, per l’Italia, il vincitore del Premio Startup è stato Andrea Pizzarulli, Amministratore Delegato di Civitanavi Systems. Finalisti: Antonio Cianci, fondatore di Advanced Materials (Airlite): e Alberto Dalmasso, CEO, Dario Brignone, IT & Organization Director, e Samuele Pinta, COO di Satispay.

Nel 2015 ha vinto la squadra di Musement: Claudio Bellinzona, Paolo Giulini, Alessandro Petazzi e Fabio Zecchini. Finalisti Marco Magnocavallo di Tannico e Gian Luca Petrelli di BeMyEye.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le 35 startup scelte dal Network Incubatori e Parchi Scientifici e Tecnologici per la settima edizione del Premio Gaetano Marzotto

Tutti i vincitori della selezione milanese della settima edizione del Premio Marzotto. Trentacinque nomi che appartengono a diversi settori industriali, e che concorreranno alla vittoria finale del premio. Prossimi appuntamenti: Trissino 27 ottobre, e poi la finale di Roma il 23 novembre 2017

L’economia in classe. Come raccontare bene l’economia ai ragazzi | Il libro

Non solo un manuale, molto di più di un libro di economia, piuttosto una bussola per educatori ed insegnanti, un format per fare lezione in classe. Ne parliamo con Pietro Raitano, direttore della rivista mensile Altreconomia e coautore del volume (insieme a Duccio Facchini e Luca Martinelli)

La piattaforma pensata per i professionisti arriva sullo smartphone con l’app ProntoPro

Il sito che mette in comunicazione artigiani, imprese e professionisti con i clienti è disponibile anche tramite applicazione che permette a chi offre un servizio di gestire il suo lavoro anche fuori dall’ufficio, in ogni momento