Idee hi-tech nelle case e città smart: a Milano i finalisti di Edison Pulse

Domani a Milano allo Spazio Bou-Tek la finale del contest di Edison dedicato alla startup. Oltre ai pitch la mattinata si articolerà in talk. Tra i presenti l'assessore Roberta Cocco, Salvatore Majorana Direttore del Technology Transfer dell'IIT, Paolo Quaini Head of Energy Services Division di Edison

Sono in venti, arriveranno da ogni angolo d’Italia e stanno di fatto ripensando il lavoro e la vita quotidiana nelle case e nelle città intelligenti, migliorando la vita delle persone e cercando di scalare interesse e fatturato. L’esercito degli startupper “smart” finalisti al contest Pulse 2017 di Edison invaderà mercoledì 5 luglio il centro di Milano: così a due passi dal Duomo venti startupper si sfideranno per vincere il primo premio in una delle quattro categorie nelle quali si presentano. In palio un premio da 200 mila euro. L’evento che sarà allo Spazio Bou-Tek in via Gonzaga 7 a Milano dalle 9 alle 13, prevede oltre ai pitch delle startup anche un ampio spazio dedicato ai talk.

I talk dei rappresentanti delle istituzioni, ricerca e innovazione

Tra i presenti l’assessore del Comune di Milano Roberta Cocco, Salvatore Majorana Direttore del Technology Transfer dell’IIT, Paolo Quaini Head of Energy Services Division di Edison e ancora  Silvia Botti, Direttore di Abitare, Attilio Di Pierri Responsabile del team di “Offerta e Sviluppo Servizi di Efficienza Energetica” di Edison Energia, Marco Masoero, Coordinatore del Master “Efficienza energetica e sostenibilità nell’industria” del Politecnico di Torino. (Qui il programma completo, registrazione online gratuita e obbligatoria).

Innovazioni declinate nel segno della casa e della città connessa

D’altronde si scrive IoT ma si legge futuro. Almeno così la pensano 3 aziende su 4. Il restante 25% non sa neppure cosa sia l’Internet of Things. Ad affermarlo è l’osservatorio del Politecnico di Milano. In Italia il mercato ha raggiunto addirittura i 2,8 miliardi di euro nel 2016, +40% sull’anno precedente, spinto soprattutto dalle applicazioni che sfruttano la connettività cellulare. Crescono anche gli oggetti smart: in Italia sono già 14,1 milioni quelli connessi tramite cellulare (+37%), ai quali si sommano i contatori elettrici, quelli del gas e i lampioni per l’illuminazione intelligente.

Tutti i finalisti di Edison Pulse 2017

Storie di energia e innovazione. Una sfida nel segno delle nuove tecnologie a casa e in città, quelle che  per diventare smart presuppongono sempre cittadini alfabetizzati al digitali e necessariamente anche loro smart. Appassionati, competenti, instancabili, globetrotter: la caccia agli innovatori di Edison Pulse, il contest promosso da Edison per startup e progetti innovativi ha attraversato tutta l’Italia: quattro categorie e tante intuizioni da rendere scalabili. L’edizione 2017 è stata tutta incentrata su energia, smarthome, consumer e ricostruzione sisma, ovvero le storie di eccellenze produttive, culturali e turistiche delle aree terremotate e alle soluzioni innovative per la gestione delle problematiche connesse agli eventi sismici.

Le categorie in gara

Il comitato di valutazione ha esaminato i 296 progetti pervenuti secondo i criteri del bando: per le categoria Energia, Smart home e Consumer i criteri di innovazione, business model, collaborazione e partnership con Edison, sostenibilità, qualità del team e comunicazione; per la categoria Ricostruzione post-sisma i criteri di valorizzazione e impatti, sostenibilità, scalabilità e replicabilità del progetto. Le candidature al premio Pulse, concluse il 28 aprile, sono pervenute da tutta Italia con la Lombardia in testa con ben 64 progetti seguita dal Lazio (45 progetti) e dall’Emilia Romagna (23 progetti). Dei progetti ricevuti, 127 appartengono alla categoria Consumer, 71 alla categoria Energia, 56 alla categoria Ricostruzione post sisma e 42 alla categoria Smart home.

Leggi anche: Edison Pulse verso la premiazione a Milano. Ecco chi sono le 20 startup finaliste

 

Le finaliste

Per la categoria Energia Enerbrain (Torino), Elemize (Roma), Bettery (Bologna), Supercritical Energy (Palermo), Scooterino (Roma)

Per la categoria Smart home Nuvap (Pisa), Nova (Torino), Lyt Sonic (Modena), Priya (Roma), Bautiful Box (Cagliari)

Per la categoria Consumer ProntoPro (Milano), Inventia (Milano), Sellf (Treviso), Innaas (Roma), Friendz (Varese).

Per la categoria Ricostruzione post sisma Daje Marche (Macerata), Me-Us (Torino), ASB Rescue (Parma), Edilmag (Pesaro), Mumo (Macerata)