Le tre startup di Sanofi Italia a VIVA Technology Parigi

I 3 progetti selezionati sono: HeartWatch, INNAAS e Ultraspecialisti, nella categoria Supporting health journey per la loro capacità di rispondere con soluzioni concrete alle sfide della salute

Fino al 17 giugno Sanofi Italia a VIVA Technology Parigi, tra i più importanti appuntamenti al mondo per l’innovazione, con 3 startup italiane. I 3 progetti selezionati sono: HeartWatchINNAAS e Ultraspecialisti nella categoria Supporting health journey per la loro capacità di rispondere con soluzioni concrete alle sfide della salute: dal ruolo della telemedicina (migliorare l’accesso alle cure e la qualità del monitoraggio della salute da remoto) alla vita di pazienti affetti da condizioni croniche.  Le 3 startup hanno a disposizione un’area dedicata all’interno della fiera in cui potranno presentare la propria idea e, una volta rientrati in Italia, avvieranno un dialogo con Sanofi per una possibile incubazione e accelerazione da parte di una delle business Unit di Sanofi. In occasione i VIVA Technology, lo scorso marzo Sanofi aveva promosso Tech for health, la startup competition finalizzata a trovare soluzioni per migliorare la qualità di vita delle personeUn invito quello di Sanofi a cui l’Italia ha risposto con entusiasmo confermandosi tra i Paesi con il più alto livello di partecipazione (subito dopo Francia e Usa) come testimoniato dalle 42 startup italiane candidate.

Leggi anche: “Il futuro dell’health sono le startup”, idee e interventi dal #MeetSanofi
Leggi anche: Il futuro della medicina in 12 progetti. #MeetSanofi – VIVA le startup in salute

Le  tre startup italiane

HeartWatch. Obiettivo di questo progetto è sviluppare il primo strumento di self-screening personale contro malattie cardiache e respiratorie, disponibile prontamente a chiunque in tutto il mondo. L’idea è essere rilevanti nelle modalità di diagnosi di queste malattie, effettuando le analisi tramite telecamere di uso comune. 

INNAAS progetta e sviluppa piattaforme guidate dall’Intelligenza Artificiale con l’obiettivo di trasformare i dati in servizi di valore. I loro servizi sono offerti alle imprese, tra le quali: Sky, BNL, Ford, TIM, Olivetti e FC Internazionale.

Ultraspecialisti è una piattaforma digitale che mette in connessione i pazienti (o care giver) che necessitano di un parere altamente qualificato, con i migliori medici specialisti nelle diverse discipline identificati attraverso criteri di selezione predeterminati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Startup Weekend, storia e curiosità del format di Andrew Hyde

Startup Weekend è in programma a Napoli dal 30 giugno al 2 luglio. L’occasione per ripercorrere numeri e casi di successo del format, nato 10 anni fa. E fare il punto con Antonio Russolillo, che ha organizzato la tappa partenopea

In Croazia Uber permette di prenotare un taxi del mare

Si può scegliere se spostarsi da una località all’altra del litorale croato o se affittare un’imbarcazione per un’intera giornata. Il servizio è possibile grazie alla nuova funziona Uberboat offerta dalla famosa applicazione dedicata al trasporto passeggeri

Il costo di un data breach, i numeri di IBM e Ponemon Institute

Una violazione degli archivi dati può costare milioni, ma l’impatto economico di questi incidenti cala a livello mondiale. Merito di una maggiore consapevolezza sulla questione. In Italia, però, le cose vanno diversamente