Unlock Your Ability, ecco gli 11 progetti finalisti che “creeranno l’energia di domani”

La call, organizzata da ABB in collaborazione con Polihub, è rivolta sia a singoli professionisti che a team con idee d’impresa da inserire in nuovi progetti di prodotti e servizi per la gestione digitale dell’energia

I tre finalisti che accederanno alla fase di accelerazione verranno proclamati il 19 luglio, durante l’evento finale di Unlock your Ability. Prima, gli 11 progetti selezionati seguiranno dal 9 giugno al 18 luglio un percorso di tutorship con un tutor di PoliHub. La call ABB ricerca idee d’impresa e startup per “creare l’energia di domani”. L’azienda è in cerca di idee innovative in grado di rivoluzionare la distribuzione dell’energia. La call, organizzata in collaborazione con l’incubatore d’impresa del Politecnico di Milano Polihub, Unlock Your Ability, era rivolta sia a singoli professionisti che a team con idee d’impresa da inserire in nuovi progetti di prodotti e servizi per la gestione digitale dell’energia. Dal 7 al 9 giugno i progetti selezionati hanno affrontato tre Innovation Days nell’incubatore d’impresa del Politecnico di Milano, PoliHub, in cui si sono alternati momenti di tutorship, lezioni e racconti di casi aziendali di successo.

Ecco le 11 startup selezionate che concorrono per scrivere insieme ad ABB il futuro dell’energia

 

DazePlug è un sistema di ricarica per auto elettriche che si collega automaticamente al veicolo quando il veicolo è parcheggiato. Rimuove la possibilità di dimenticare di caricare l’auto, poiché si trova sotto il veicolo.

 

Ambra è una cooperativa che aggrega sistemi di stoccaggio di piccole dimensioni differenti e utilizza il suo sistema per fornire energia elettrica on demand.

 

BestBefore è un servizio fornito sotto forma di applicazione web basata sulle reti neurali che mira a dotare di previsione a breve termine la produzione di energia eolica.

 

Beyond Energy Efficiency è un sistema che garantisce soluzioni energetiche efficienti a piccole e medie imprese (scuole, ospedali, centri commerciali) ottimizzando le operazioni di installazione dei sistemi di energia.

 

@coIOTe Platform è un sistema open source per la gestione dei dati che è in grado, in base all’energia utilizzata, di definire efficienza, performance, analisi predittive, statistiche e dati storici per garantire minori consumi.

 

ElectricianCS è una app semi automatica per smartphone che aiuta i lavoratori del settore (gli elettricisti) a individuare le aree di intervento precise su cui lavorare in un sistema elettrico.

 

FlyDAQ ha l’obiettivo di ridurre i costi di consumo dei dispositivi connessi con droni dotati di diversi tipi di sensori in grado di misurare la temperatura e le emissioni degli oggetti in ambienti predefiniti.

 

Powahome è un dispositivo per la domotica. Il device consente alle famiglie di risparmiare sull’energia gestendo da remoto illuminazione ed elettrodomestici.

 

Whoove Energy è una centrale elettrica virtuale che include energia a energia rinnovabile e smart storage in una singola app. offre anche servizi di smart home, smart grid e servizi di stoccaggio.

 

Windcity ha brevettato delle pale eoliche che si adattano alla variabilità del vento e che sfruttano anche quello cittadino.

 

Zaphiro offre alle aziende multiutilities un sistema di monitoraggio e automazione in tempo reale che consente di utilizzare la rete elettrica in modo più completo.

 

I prossimi passi

Dopo il periodo di tutorship un round finale di valutazione identificherà i tre progetti meritevoli di accedere al programma Acceleratore di ABB della durata di sei mesi, gestito da Polihub. Presso il centro tecnologico ABB a Bergamo i team potranno accedere alle facilities aziendali di sviluppo, simulazione e prova. ABB e PoliHub predisporranno inoltre opportunità di networking con potenziali investitori e sponsor e forniranno supporto professionale grazie alla propria rete di consulenti, esperti e ricercatori.

 

 

Road to #SIOS17 | Musement: ecco come quattro italiani hanno ripensato al modo di fare vacanza

Tre amici e un’intuizione geniale: storia della startup italiana che ripensa le esperienze di viaggio. In attesa del nuovo StartupItalia! Open Summit di dicembre 2017 intervista a Claudio Bellinzona di Musement, una delle dieci startup finaliste dell’ultimo SIOS

La nuova sneaker di Vivobarefoot è fatta solo con le alghe

L’azienda britannica è pronta a lanciare sul mercato delle calzature anfibie in collaborazione con Bloom Foam. Sono le prime al mondo prodotte a partire dalla vegetazione delle acque inquinate

NotPetya: quando un solo malware è responsabile di miliardi di perdite. I numeri rivelati dalle aziende

I dati pubblicati delle aziende nei rapporti periodici forniscono informazioni sull’impatto del malware. AP Moller-Maersk ha annunciato che l’attacco ha causato perdite per almeno 200 milioni di dollari