Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Mag 18, 2017

#NatiPer, ultimi giorni per candidare un progetto e vincere un premio da 50K

Il 25 maggio la scadenza del contest organizzato da AXA Italia e dedicato alle idee capaci di migliorare la vita delle persone

Co-creare soluzioni e dare forza a progetti e idee in grado di migliorare la vita delle persone, sottolineando l’impegno concreto di AXA Italia, leader nel mercato della protezione. Questo l’obiettivo della quarta edizione di #NatiPer, il concorso che invita singoli cittadini, imprese, startup, fondazioni e associazioni a candidare e condividere progetti capaci di migliorare la qualità della vita delle persone e della società, e che mette in palio un premio del valore di 50.000 euro per supportare la proposta più significativa e con il maggior impatto sociale.

 

C’è tempo fino al 25 maggio

Dal lancio del 3 aprile ad oggi, sono già molti i progetti ricevuti e visibili sulla piattaforma di #NatiPer, ma la fase di candidatura non si è ancora conclusa. C’è tempo fino al 25 maggio per caricare su natiper.it i progetti pensati per migliorare la vita delle persone. Partecipare è semplice: è sufficiente compilare l’apposito form con i dettagli richiesti e iscrivere la propria proposta in una delle quattro categorie (Persone e Benessere, Ambiente, Cultura e Educazione, Professioni e Futuro).

 

I prossimi passi di #NatiPer

Entro il 9 giugno una giuria tecnica si riunirà per selezionare gli otto progetti più significativi e che meglio rispondono all’obiettivo di migliorare la vita delle persone.

Gli otto finalisti potranno raccontarsi grazie a una troupe di film-maker professionisti che tradurrà i loro progetti in video-storie. I video verranno poi caricati sul sito natiper.it aprendo il voto alla rete, dal 4 settembre all’8 ottobre. Entro il 14 ottobre i voti online, sommati a quelli della giuria tecnica, proclameranno il progetto vincitore di #NatiPer. Chi salirà sul gradino più alto del podio si aggiudicherà anche un premio finale del valore di 50.000 euro a scelta tra formazione, fornitura di strumenti e attrezzature, oppure un mix delle due opzioni precedenti.

 

MIVOQ, l’ultimo vincitore

A vincere la scorsa edizione del contest organizzato da Axa fu la start up MIVOQ (Mimic Voice Quest). Nato a Padova nel 2013, il progetto voleva aiutare tutte quelle persone che, a causa di patologie invalidanti come la SLA, rischiavano di perdere progressivamente la propria voce e identità vocale. Un’idea innovativa in grado di porre le basi per lo sviluppo e l’evoluzione delle tecnologie vocali e la loro applicazione concreta in ambiti diversi della vita delle persone.