#NatiPer, ultimi giorni per candidare un progetto e vincere un premio da 50K

Il 25 maggio la scadenza del contest organizzato da AXA Italia e dedicato alle idee capaci di migliorare la vita delle persone

Co-creare soluzioni e dare forza a progetti e idee in grado di migliorare la vita delle persone, sottolineando l’impegno concreto di AXA Italia, leader nel mercato della protezione. Questo l’obiettivo della quarta edizione di #NatiPer, il concorso che invita singoli cittadini, imprese, startup, fondazioni e associazioni a candidare e condividere progetti capaci di migliorare la qualità della vita delle persone e della società, e che mette in palio un premio del valore di 50.000 euro per supportare la proposta più significativa e con il maggior impatto sociale.

 

C’è tempo fino al 25 maggio

Dal lancio del 3 aprile ad oggi, sono già molti i progetti ricevuti e visibili sulla piattaforma di #NatiPer, ma la fase di candidatura non si è ancora conclusa. C’è tempo fino al 25 maggio per caricare su natiper.it i progetti pensati per migliorare la vita delle persone. Partecipare è semplice: è sufficiente compilare l’apposito form con i dettagli richiesti e iscrivere la propria proposta in una delle quattro categorie (Persone e Benessere, Ambiente, Cultura e Educazione, Professioni e Futuro).

 

I prossimi passi di #NatiPer

Entro il 9 giugno una giuria tecnica si riunirà per selezionare gli otto progetti più significativi e che meglio rispondono all’obiettivo di migliorare la vita delle persone.

Gli otto finalisti potranno raccontarsi grazie a una troupe di film-maker professionisti che tradurrà i loro progetti in video-storie. I video verranno poi caricati sul sito natiper.it aprendo il voto alla rete, dal 4 settembre all’8 ottobre. Entro il 14 ottobre i voti online, sommati a quelli della giuria tecnica, proclameranno il progetto vincitore di #NatiPer. Chi salirà sul gradino più alto del podio si aggiudicherà anche un premio finale del valore di 50.000 euro a scelta tra formazione, fornitura di strumenti e attrezzature, oppure un mix delle due opzioni precedenti.

 

MIVOQ, l’ultimo vincitore

A vincere la scorsa edizione del contest organizzato da Axa fu la start up MIVOQ (Mimic Voice Quest). Nato a Padova nel 2013, il progetto voleva aiutare tutte quelle persone che, a causa di patologie invalidanti come la SLA, rischiavano di perdere progressivamente la propria voce e identità vocale. Un’idea innovativa in grado di porre le basi per lo sviluppo e l’evoluzione delle tecnologie vocali e la loro applicazione concreta in ambiti diversi della vita delle persone.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti