Gian Mario Maggio nuovo Direttore di EIT Digital Italia

EIT Digital è un’organizzazione europea che si occupa di innovazione digitale e che riunisce attorno a sé un ecosistema europeo di oltre 130 società, piccole e medie imprese, startup, università e istituti di ricerca

Dal 1° maggio 2017 Gian Mario Maggio è il nuovo Direttore di EIT Digital Italia. Maggio apporterà al ruolo più di vent’anni di esperienza internazionale in ambito aziendale, accademico e nel campo della ricerca. In particolare, ha avuto modo di acquisire un ampio bagaglio di esperienza sia in Europa che negli Stati Uniti e ha contribuito all’innovazione digitale lavorando, fra gli altri, a Philips, STMicroelectronics, COST (European Cooperation in Science and Technology), all’Università della California San Diego e presso la Fondazione Bruno Kessler (FBK). Prima di essere nominato Node Director, Gian Mario ha ricoperto l’incarico di Co-Location Centre Manager per EIT Digital ed era responsabile delle attività del Co-Location Centre di Trento e di quelle del centro Satellite di Milano. EIT Digital è un’organizzazione europea che si occupa di innovazione digitale e che riunisce attorno a sé un ecosistema europeo di oltre 130 società, piccole e medie imprese, startup, università e istituti di ricerca. Investe in aree strategiche per accelerare l’immissione sul mercato di tecnologie digitali frutto della ricerca e per portare in Europa talento e leadership imprenditoriale.  EIT Digital ha il suo quartier generale a Bruxelles e una rete europea di centri (“co-location centres”) a Berlino, Eindhoven, Helsinki, Londra, Parigi, Stoccolma, Trento, Budapest e Madrid e un hub in Silicon Valley.

Eit Digital

Gian Mario Maggio, direttore Eit Digital Italia

Supporto alle aziende e ai cittadini

«Sono molto lieto di assumere questo nuovo ruolo nell’ambito del team di EIT Digital. In qualità di Node Director, mi focalizzerò sul supporto alle aziende ed ai cittadini per cogliere le opportunità associate alla Trasformazione Digitale a livello europeo».

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia