I progetti e gli acceleratori all’Innovfest Unbound di Singapore con Italia Startup

L'associazione partecipa all'evento per il terzo anno consecutivo. Marco Villa: «Singapore rampa di lancio verso il mercato asiatico»

Dal 3 al 4 maggio, Italia Startup presente per il terzo anno consecutivo all’Innovfest Unbound di Singapore. Qui, l’associazione che rappresenta l’ecosistema italiano delle startup, in collaborazione con lItalian Trade Agency (ITA), darà l’opportunità ad alcune giovani imprese innovative associate, scaleup e ai loro partner, aziende incluse, di prendere parte a uno dei più importanti eventi in Asia sui temi dell’innovazione e delle startup. Prosegue la politica di Italia Startup di sostegno allo sviluppo internazionale dell’ecosistema dell’innovazione italiano. Con Italia Startup presenti anche le startup Bermat, Littlesea, Mon-k, Wear, Wib e XMetrics insieme all’agenzia della Provincia Autonoma di Trento Trentino Sviluppo e all’acceleratore di startup hardware Industrio le realtà associate a Italia Startup che prenderanno parte alla missione per presentarsi all’Innovfest Unbound di Singapore, manifestazione che attrae oltre 8 mila persone da tutto il mondo. I partecipanti avranno così l’opportunità di entrare in contatto con l’ecosistema startup asiatico e le possibilità di funding, partnership, market expansion o ricerca che esso offre.

Italia Startup

Singapore, rampa di lancio per il mercato asiatico

«La presenza per il terzo anno di fila dell’Associazione e dei suoi associati ad Innovfest è motivata dalla grande attrattività del mercato asiatico per l’innovazione italiana e dalla convenienza di Singapore come rampa di lancio verso tale mercato – ha dichiarato Marco Villa, consigliere di Italia Startup con delega allo Sviluppo Internazionale – Singapore è il paese più competitivo in Asia ed il secondo nel mondo. Gli sforzi del governo e del settore privato in pochi anni hanno creato uno degli ecosistemi più dinamici ed attrattivi per start up e scale up da varie parti del mondo. Per queste ragioni – ha aggiunto – è particolarmente utile dare alle startup italiane e all’ecosistema che le sostiene la possibilità di aprirsi verso questi mercati, tanto dinamici quanto meno affollati dei tradizionali sbocchi europei ed americani».

Italian Area

Grazie alla collaborazione con lItalian Trade Agency, sarà allestita una Italian Area per ospitare le startup e gli incubatori associati partecipanti, dando loro la possibilità di incontrare investitori e stakeholder provenienti da Singapore ma anche da tutto il mercato asiatico. Sono previsti 60 minuti di pitching time dedicato alle startup italiane oltre all’accesso a eventi privati come hackathon, competizioni e speed dating con investitori. Organizzata anche un’agenda di attività che comprende incontri con investitori e partner locali, visite a incubatori e acceleratori, centri di ricerca e meeting per dare le informazioni su come operare a Singapore e in Asia.