La call per startup di Bricoman e Digital Magics. Object Recognition for a Smart Checkout

La call è rivolta alle startup che si occupano di riconoscimento oggetti, realtà virtuale e realtà aumentata e ha l’obiettivo di trovare le migliori soluzioni per innovare il processo di riconoscimento dei prodotti

Bricoman Italia, azienda specializzata in prodotti tecnici professionali per la costruzione e la ristrutturazione della casa, e Digital Magics lanciano una call rivolta alle startup italiane che si occupano di riconoscimento oggetti, realtà virtuale e realtà aumentata. L’obiettivo di Object Recognition for a Smart Checkout, questo il nome della call, è trovare le migliori soluzioni per innovare il processo di riconoscimento dei prodotti che, in fase di checkout, non vengono correttamente riconosciuti dalle casse attraverso il codice a barre, perché rovinato (e quindi non leggibile dallo scanner), diverso da quello presente nel catalogo (e per questo non riconosciuto) o del tutto assente. Per applicare c’è tempo fino al 24 maggio. QUI il form. Le startup selezionate il 29 maggio parteciperanno alla giornata di pitch presso il campus di coworking Talent Garden Milano Calabiana. I founder presenteranno la propria business idea davanti a Bricoman Italia e ai suoi partner, che valuteranno la possibilità di offrire un percorso di incubazione e di crescita con Digital Magics. La migliore startup verrà premiata con 5 mila euro.

Leggi anche: Indigo AI vince la ChatBot Challenge di Digital Magics e Bricoman Italia

Digital Magics

Fondamentale la collaborazione fra imprese e startup

«Questa nuova call dedicata a una fase fondamentale dell’acquisto nei negozi – ha dichiarato  Layla Pavone, amministratore delegato di Digital Magics per l’industry innovation – fa parte del progetto annuale di Open Innovation, che abbiamo studiato per Bricoman Italia e che ha ottenuto ottimi risultati su vari fronti: dalla formazione, allo sviluppo di nuove tecnologie fino all’innovazione aziendale interna grazie al digitale. La collaborazione fra imprese e startup innovative – ha aggiunto – è fondamentale per entrambe e porta vantaggi concreti. Per esempio all’interno del BM Lab, il nuovo spazio progettato accanto agli uffici di Bricoman a Rozzano, dedicato proprio agli startupper, Bricoman Italia sta sviluppando un programma chatbot insieme a un finalista della Call lanciata a fine 2016 e sta integrando anche parte della tecnologia di un altro progetto che aveva partecipato alla fase finale».

Sviluppare competenze e tecnologie

Object Recognition for a Smart Checkout è un call che rientra nel programma di Open Innovation, strutturato da Digital Magics, per innovare processi interni, prodotti e servizi di Bricoman e per sviluppare competenze e tecnologie, grazie alla collaborazione con le startup innovative. Nel corso del 2016 e del 2017 sono stati realizzati focus group con artigiani, imprese, professionisti selezionati da Bricoman Italia. E’ stata sviluppata una piattaforma digitale di crowdsourcing per Innoviamo Insieme: call for ideas interna dedicata ai dipendenti. I dirigenti di Bricoman Italia hanno partecipato ai Digital Days: giornate di formazione con TAG Innovation School, la scuola del digitale e dell’innovazione di Talent Garden ed è stata lanciata anche ChatBot Challenge, call per i migliori progetti di chatbot.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le 35 startup scelte dal Network Incubatori e Parchi Scientifici e Tecnologici per la settima edizione del Premio Gaetano Marzotto

Tutti i vincitori della selezione milanese della settima edizione del Premio Marzotto. Trentacinque nomi che appartengono a diversi settori industriali, e che concorreranno alla vittoria finale del premio. Prossimi appuntamenti: Trissino 27 ottobre, e poi la finale di Roma il 23 novembre 2017

L’economia in classe. Come raccontare bene l’economia ai ragazzi | Il libro

Non solo un manuale, molto di più di un libro di economia, piuttosto una bussola per educatori ed insegnanti, un format per fare lezione in classe. Ne parliamo con Pietro Raitano, direttore della rivista mensile Altreconomia e coautore del volume (insieme a Duccio Facchini e Luca Martinelli)

La piattaforma pensata per i professionisti arriva sullo smartphone con l’app ProntoPro

Il sito che mette in comunicazione artigiani, imprese e professionisti con i clienti è disponibile anche tramite applicazione che permette a chi offre un servizio di gestire il suo lavoro anche fuori dall’ufficio, in ogni momento