Europcar Italia stringe un accordo con Macingo, la startup del trasporto merci

Dopo ViaggiArt, Wanderio, GuidaMI, l’azienda di autonoleggio continua il suo percorso di open innovation e stringe una partnership con il marketplace sviluppato dalla startup calabrese

Un’operazione di open innovation, che ha per protagonisti Europcar (più esattamente Europcar Italia), tra le principali aziende di autonoleggio in Europa, e Macingo, startup nata in Calabria. «Siamo la più grande community italiana di condivisione di trasporti di merce ingombrante e vendiamo trasporti direttamente su Internet» avevano scritto su StartupItalia! qualche tempo fa i ragazzi del team, in occasione di un’iniziativa speciale.

Leggi anche: «Caro vincitore del Superenalotto, facci da angel». Lettera di una startup calabrese

Una definizione che descrive alla perfezione la mission del progetto che ha preso a svilupparsi dal 2014 «per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di trasporto, consentendone l’acquisto direttamente on-line». La partnership con Europcar Italia consentirà ai rispettivi utenti di godere di benefici economici e agevolazioni sui prodotti e i servizi proposti.

Anche ViaggiArt, Wanderio e GuidaMI

Non è la prima volta che Europcar concretizza operazioni di open innovation. Per citarne alcune, segnaliamo la partnership del 2014 con ViaggiArt, startup che ha reso disponibile su tablet e smartphone il nostro patrimonio culturale. A luglio 2016 il gruppo aveva investito in Wanderio, startup italiana nata nel 2013 il cui obiettivo è semplificare la vita dei viaggiatori, offrendo la possibilità di scegliere tra diverse alternative per spostarsi da un punto all’altro, in funzione del prezzo e della durata del viaggio. All’inizio del 2017, poi, l’acquisizione, attraverso Ubeeqo (startup della mobilità di cui detiene una quota di maggioranza) di GuidaMi, compagnia di car sharing basata a Milano.

Leggi anche: Accordo Europcar-ViaggiArt, noleggi l’auto e scopri l’arte con un’app
Leggi anche: Europcar investe in Wanderio, la startup che ti aiuta in viaggio
Europcar

Macingo, il team

Accordo che ci dà slancio

«Siamo onorati che Europcar Italia abbia scelto il nostro marketplace come partner – ha dichiarato Daniele Furfaro, ceo di Macingo – la nostra azienda si trova in un’importante fase di crescita e poter stringere un accordo del genere con un importante player nel panorama della mobilità come Europcar, ci soddisfa enormemente poiché testimonia la bontà del lavoro svolto fino ad oggi e, soprattutto, ci incoraggia a correre ancora più veloce per diventare il sito di riferimento per il trasporto di merci in Italia e all’estero».

Per Furfaro «sin dall’inizio di questa avventura l’obiettivo è stato quello di innovare costantemente i nostri servizi rendendo, ciò che era una semplice idea originale, uno strumento efficace e continuando ad implementare e combinare diverse tecnologie per raggiungere l’eccellenza in termini di performance. L’accordo con Europcar – ha aggiunto – ci consente di acquisire maggiore slancio configurandosi come un tassello strategico nel quadro della nuova fase in cui, auspichiamo, Macingo possa compiere un ulteriore salto di qualità».

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia