#Natiper, 4 categorie e un premio da 50k. Torna il concorso di AXA

Se avete un’idea o un progetto nell’ambito Social Innovation dal 3 aprile al 25 maggio potete partecipare e cercare di vincere il premio. Qui tutte le informazioni

Torna #NatiPer, il concorso promosso da AXA Italia per premiare le idee innovative che migliorano la vita delle persone. Da oggi al 25 maggio è possibile caricare sulla piattaforma storie e progetti e tentare di vincere un premio del valore di 50mila euro.

Il 2016 è stato l’anno di Mivoq, la startup che ha creato un sintetizzatore vocale personalizzabile, l’anno prima quello del Centro Hurtado di Scampia, la prima edizione invece era stata vinta da TOG, un’associazione che si occupa di bambini affetti da gravi patologie neuromotorie.

Un evento con una social discussion condotta da Barbara Gasperini ha dato il via ufficiale alla quarta edizione del concorso che quest’anno, vuole avere un ruolo ancora più rilevante nell’ambito dell’innovazione. “La parola chiave di #Natiper 2017 – ha detto Isabella Falautano, Director of Communications, Corporate Responsibility and Public Affairs di AXA Italia – sarà impatto. Vogliamo che le idee proposte e il progetto vincitore possano avere un impatto importante sulla società, cambiare la vita delle persone”. “Nel 2017 continuiamo un’avventura che ci piace molto, per dare un apporto positivo alla società” ha commentato Enrico Cavallari, Chief Marketing and Digital Business Officer di  AXA Italia, “e far comprendere i valori del mondo assicurativo”.

 

Chi può candidarsi

Il concorso è aperto a singoli cittadini, imprese, startup, associazioni e fondazioni, chiunque abbia proposte concrete che riportino al centro le persone e il concetto di protezione (centrale per AXA) è invitato a candidarsi condividendo la propria idea e provando a vincere.
#Natiper, che StartupItalia! segue anche quest’anno come partner editoriale del progetto, è diventato negli anni qualcosa di più di un concorso. Un vero e proprio concept, un punto d’incontro di esperienze e creazione di valori e contenuti. Un appuntamento annuale ormai di riferimento, per i temi della protezione, dell’innovazione e della sostenibilità

Non solo un concorso

#Natiper è diventato a partire da settembre 2016 una vera e propria piattaforma, dove il concorso con i suoi progetti si integrano con un blog ricco di news e approfondimenti, ricerche e inchieste. Il sito è aggiornato quotidianamente da un team composto da giornalisti professionisti e giovani talenti interni all’azienda: “E’ così che AXA Italia ha scelto di innovare la comunicazione: seguendo la propria ispirazione profonda, il dna originario che è la vocazione alla partnership, desiderio di essere vicino a chiunque aspiri a migliorarsi” scrive Walter Mariotti, che coordina la newsroom di AXA, sul blog #Natiper.
In questa prospettiva #Natiper aggiunge il premio del valore di 50.000 euro che AXA riconoscerà al progetto vincitore, un premio che potrà declinarsi in percorsi di formazione, fornitura di strumenti oppure il valore totale del premio tra le due opzioni precedenti e dunque 25.000 euro dedicati alla formazione e 25.000 euro all’acquisto di strumenti.

Come partecipare

Partecipare è semplice. Basta caricare il proprio progetto su natiper.it, da oggi fino al 25 maggio, scegliendo tra quattro categorie: salute e benessere, ambiente, cultura ed educazione, professioni e futuro. Ogni categoria. Fra tutti i progetti, una giuria di esperti ne selezionerà 8 che diventeranno video-storie: un’opportunità per i finalisti di far conoscere le proprie idee.

Entro il 4 settembre le video-storie saranno caricate su natiper.it e, contestualmente, si darà il via alla votazione online, una fase in cui tutto il pubblico potrà – fino all’8 ottobre e votando una volta al giorno – sostenere il progetto che ritiene più significativo. Il voto degli utenti sommato a quello della giuria tecnica decreterà, entro il 19 ottobre, il vincitore finale di #NatiPer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’empowerment delle donne passa per l’impegno delle aziende. NTT DATA per #STEMintheCity

L’azienda giapponese dell’ITC ha organizzato due incontri nell’ambito dell’iniziativa del Comune di Milano per avvicinare le ragazze alle materie scientifiche, che si inseriscono in un percorso più ampio dedicato all’empowerment femminile

Tidal Vision, la startup dell’Alaska che trasforma gli scarti dell’oceano in vestiti

Partito nel 2015 su Kickstarter, il progetto di Craig Kasberg si propone di recuperare la pelle di salmone o i gusci dei crostacei per ottenere capi di abbigliamento sostenibili che rispettino l’ambiente e contrastino gli effetti negativi della cosiddetta fast fashion