La casa del futuro vale 180 milioni di euro. Edison lancia il suo pacchetto smart

I dati del Politecnico di Milano raccontano un settore in forte crescita +23% rispetto al 2015. Martedì 28 marzo saremo a Rieti di Edison Pulse Day.

C’è un mercato in Italia che sta crescendo a ritmi davvero considerevoli. È quello delle Smart Home e delle applicazioni IoT che danno la possibilità di gestire in automatico o da remoto gli impianti e i dispositivi per assicurare risparmio energetico, comfort e sicurezza all’abitazione e alle persone al suo interno.

Un mercato da 180 milioni di euro

Secondo un report del Politecnico di Milano, nel 2016 il settore ha raggiunto un valore di 180 milioni di euro (ben +23% rispetto al 2015). Un balzo in avanti dovuto non solo al successo conseguito da prodotti e servizi innovativi legati alla domotica, ma in parte anche alla prepotente affermazione di nuovi agenti sul mercato, grandi realtà OTT (Over-the-Top) come Google e Amazon. Il motore di ricerca più cliccato al mondo ha fatto il suo ingresso ufficiale annunciando la vendita del termostato Nest a partire dal 15 febbraio 2017, mentre l’azienda leader nel commercio sul web sta sviluppando l’assistente vocale Alexa anche in lingua italiana in previsione di un suo lancio nel corso dell’anno.

Sempre secondo i dati raccolti dal Politecnico, a far la parte del leone sul mercato Smart Home sono ancora i dispositivi legati al tema della sicurezza (oltre il 31% delle applicazioni censite è formato da videocamere di sorveglianza, serrature, videocitofoni connessi e sensori di movimento), ma in progressivo aumento è anche lo spazio occupato da soluzioni che riguardano la gestione e il risparmio energetico (controllo da remoto degli elettrodomestici e dei sistemi di riscaldamento/raffreddamento, e monitoraggio dei consumi di singoli dispositivi elettrici hanno conquistato circa il 28% delle quote a disposizione). In evidente crescita pure le soluzioni DIY (Do It Yourself), dove l’installazione può essere eseguita in completa autonomia dall’utente finale.

Presentato a Milano il pacchetto smart di Edison World

Un trend di mercato a cui si stanno conformando anche diverse realtà italiane, prima tra tutte Edison che guida il settore dell’energia nel nostro Paese e che a Milano, in una location impreziosita dalle installazioni del noto designer Matteo Cibic, proprio oggi ha presentato il pacchetto smart Edison World, una “scossa al mondo dell’energia tradizionale”, come lo ha definito Alessandro Zunino, amministratore delegato di Edison Energia. Il pacchetto è strutturato per adattarsi alle esigenze del cliente, dando una risposta decisa agli sprechi domestici, e a renderlo possibile è Edison Smart Living, l’apparecchiatura, che non necessita di alcuna installazione specialistica, in grado di rivoluzionare ogni abitazione trasformandola in una vera Smart Home e rendendola comodamente gestibile da remoto con un semplice touch dello smartphone.

Edison World sarà anche uno dei grandi protagonisti dell’Edison Pulse Day l’evento dedicato al contest per startup e progetti innovativi la cui ultima tappa si terrà a Rieti il prossimo 28 marzo. La nuova edizione dell’evento quest’anno presenterà quattro categorie: Energia, Consumer, Smart Home (in un settore dove oltre la metà delle nuove applicazioni lanciate sul mercato provengono proprio da startup) e Ricostruzione sisma, una nuova categoria legata alle storie di eccellenze delle aree terremotate e alle soluzioni per la gestione delle problematiche connesse agli eventi sismici.

 

 

Google lancia Tez, l’app per pagare via smartphone (anche a ultrasuoni)

Esordisce in India una nuova app per pagare e trasferire denaro attraverso il conto bancario sfruttando le onde sonore che identificano il pagatore e il beneficiario. Presto la tecnologia arriverà in altri Paesi emergenti

Il brevetto di Harvard arriva in Italia con la batteria di Green Energy Storage

Il sistema, basato su una molecola estraibile dai vegetali, consente di accumulare energia, riducendo l’impatto ambientale e i costi di produzione. L’idea di business è diventata un caso di successo anche per l’overfunding su Mamacrowd

L’Open Innovation Contest 2018 di NTT Data fa tappa anche in Italia

Aperte fino al 10 ottobre le candidature per le startup che vogliano partecipare al processo di selezione italiano. Dieci imprese si presenteranno al pitch day del 16 febbraio 2018 a Milano e una sola arriverà alla finale del 22 marzo 2018 a Tokyo