MCE 4X4, OpenMove: «Startup, le aziende vogliono concretezza e qualità»

OpenMove è una piattaforma di gestione di ticket per il trasporto e per la sosta lanciata nel 2015 e che mira a rendere la mobilità più semplice e gestibile

Tra i tanti protagonisti di MCE 4×4 2016 ci sono stati sicuramente i ragazzi di Lucian srl e del loro progetto OpenMove. OpenMove è una piattaforma di gestione di ticket per il trasporto e per la sosta lanciata nel 2015 e che mira a rendere la mobilità più semplice e gestibile. Nuvolab, advisor per MCE4x4, ha incontrato Lorenzo Modena, CEO e Founder di OpenMove, per farsi raccontare un po’ meglio della loro startup, delle novità che li hanno riguardati nell’anno appena concluso e degli opportunità che sono riusciti a cogliere partecipando alla Mobility Conference Exhibition 2016.

CONTINUA A LEGGERE QUI

 

openmove
Leggi anche: Perché ogni startup non dovrebbe pensare a cercare soldi ma a farli
Leggi anche: MCE 4×4, Assolombarda lancia la call per startup
Leggi anche: Alli (Zehus): «Il futuro della mobilità è lo sharing del veicolo. MCE4x4? Startup, osate»
Leggi anche: Polentes (Andale): «Grazie a MCE4x4 tante big si sono interessate alla nostra app»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Exit per Tilt, l’app di social payment comprata da Airbnb per 12 milioni

Airbnb ha versato 12 milioni in cash nelle casse startup che facilita lo scambio di soldi tra persone via mobile, ma tra decine in bonus per i fonunders e scambi di quote l’ammontare totale dell’operazione ammonterebbe a 60 milioni

«Amazon dominerà presto il fintech», dice un boss di Andreessen Horowitz

Secondo Alex Rampell, general partner della società di venture capital Usa che è tra i maggiori investitori (tra gli altri) di Facebook, Amazon (con già 23 milioni di utenti che usano la sua piattaforma di pagamento) ha una strategia precisa per dominare presto il fintech

Disney ha acquisito MakieLab, la startup della prima bambola stampata in 3D

MakieLab dal 2012 produce giocattoli con la fabbricazione digitale. La famosa casa di intrattenimento per bambini l’aveva già accolta nel suo programma di accelerazione nel 2015 e ora ne assorbirà tecnologia e piattaforma