Lo spazio di contaminazione per startup e artigiani digitali. Open Innovation Campus

Il nuovo spazio di fabbricadigitale ospita progetti attivi nell’ambito biomedicale, alimentare e nel settore IoT

Tre aree principali (lavoro, relax e laboratori) per un approccio al lavoro basato sulla contaminazione e condivisione di idee attraverso l’incontro e il confronto tra persone con competenze eterogenee: 330 metri quadrati, 18 postazioni, 2 sale riunioni (di cui una dotata di stampante 3D). E anche un FabLab, dove gli artigiani 4.0 avranno a disposizione stampanti 3D e attrezzature per dare concretezza a idee e progetti. Open Innovation Campus è il nuovo spazio aperto da fabbricadigitale (società IT specializzata in soluzioni software per il mondo cloud e multimediale), in provincia di Cremona (via Volta 3 a Casalmaggiore). Il Campus ospita già 9 startup con progetti attivi nell’ambito biomedicale, alimentare e nel settore IoT e 5 idee imprenditoriali selezionate attraverso il bando La Voce ai Giovani, progetto sulle politiche giovanili finanziato dalla Regione Lombardia. Tra i progetti Trivo Tech, DnaPhoneHeart Sentinel e FoodBoxfabbricadigitale è stata anche tra i protagonisti del primo hackathon sul newsgaming promosso dal Corriere della Sera a novembre nel corso di Italia Digitale.

startup

Uno spazio per la Innovation Community

«Il Campus, che si trova in una zona di incontro fra le province di Cremona, Mantova e Parma, e a pochi chilometri dalla provincia di Reggio Emilia – spiega Francesco Meneghetti, CEO di fabbricadigitale – è un esperimento finalizzato alla creazione di una vera e propria Innovation Community. Applicando il paradigma dell’Open Innovation vogliamo sperimentare un luogo fisico che assuma allo stesso tempo la valenza di coworking, di libero spazio di aggregazione, di un incubatore di startup, di fablab e, in generale, diventi un punto di riferimento per chi ha idee da sviluppare e un luogo di contaminazione al quale noi stessi potremo attingere per innovare il nostro lavoro». Secondo i dati, la Lombardia è la regione italiana con il maggior numero di spazi di coworking. In Italia sono presenti circa 300 realtà e oltre 90 si trovano in Lombardia: più di 60 a Milano, seguita da Bergamo (8) e Brescia (4) e Cremona (2).

Un’app per entrare

Per accedere all’Open Innovation Campus, non servono chiavi: grazie all’app dedicata è possibile aprire la porta d’ingresso con il telefonino dopo aver scaricato l’applicazione e aver effettuato la registrazione. Sempre dallo smartphone sarà possibile accendere e spegnere le luci, scegliere il colore della luce della propria postazione di lavoro, visualizzare la mappa e il regolamento degli spazi interni e consultare i prossimi eventi e le news del blog. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Exit per Tilt, l’app di social payment comprata da Airbnb per 12 milioni

Airbnb ha versato 12 milioni in cash nelle casse startup che facilita lo scambio di soldi tra persone via mobile, ma tra decine in bonus per i fonunders e scambi di quote l’ammontare totale dell’operazione ammonterebbe a 60 milioni

«Amazon dominerà presto il fintech», dice un boss di Andreessen Horowitz

Secondo Alex Rampell, general partner della società di venture capital Usa che è tra i maggiori investitori (tra gli altri) di Facebook, Amazon (con già 23 milioni di utenti che usano la sua piattaforma di pagamento) ha una strategia precisa per dominare presto il fintech

Disney ha acquisito MakieLab, la startup della prima bambola stampata in 3D

MakieLab dal 2012 produce giocattoli con la fabbricazione digitale. La famosa casa di intrattenimento per bambini l’aveva già accolta nel suo programma di accelerazione nel 2015 e ora ne assorbirà tecnologia e piattaforma