H-Farm lancia un acceleratore IOT con Deutsche bank

L’acceleratore avrà lo scopo di finanziare e facilitare l’ingresso nel mercato di startup operanti nel mondo dell’IoT e focalizzate su Consumer Finance e Corporate Finance

FinTech e Internet of Things sono tra i mercati con i tassi di crescita più alti negli ultimi anni. L’Internet of Things è destinato a irrompere in ogni singolo settore e a rivoluzionare la capacità di raccogliere, analizzare e distribuire dati che saranno tradotti in informazioni e conoscenza. Secondo Cisco “Internet Business Solutions Group”, nel 2020 ci saranno 4 miliardi di persone connesse, opportunità di fatturato maggiori di 4.000 miliardi, più di 25 milioni di app e più di 50.000 miliardi di dati generati.

Questi dati sono l’espressione di un forte cambiamento. I nuovi modelli di business che stanno nascendo, rappresentano un’opportunità per quelle aziende che integreranno risorse interne con tecnologie, idee e competenze esterne. Per questo H-Farm lancia l’Internet of Things Accelerator, in collaborazione con Deutsche Bank AG, con lo scopo di finanziare e facilitare l’ingresso nel mercato di startup operanti nel mondo dell’IoT focalizzate in due macro settori: Consumer Finance (domotica, automotive, beni di consumo e pagamenti) e Corporate Finance (logistica, macchinari, supply chain e commercio).

h-farm (1)

Durante i 4 mesi di programma, in partenza ad ottobre, le startup avranno la possibilità di sviluppare il loro progetto sfruttando tutti i servizi offerti da H-Farm tra i quali: mentoring e tutoring, vitto e alloggio e un primo investimento di 20.000 euro. La parte più innovativa del programma è contraddistinta da un supporto attivo da parte di Deutsche Bank, che garantirà alle startup selezionate una serie di servizi volti a validare più velocemente i loro business model e a semplificare l’ingresso nei mercati target. Tra i servizi si segnalano workshop, attività di business development, consulenza e pilot commerciali.

Ad accrescere il valore del programma, la presenza di 5 Industry Partner appartenenti a diversi settori (automotive, domotica, logistica, manifattura), ovvero aziende interessate nel valutare possibili sinergie create dai nuovi modelli di business adottati dalle startup selezionate, in modo da alimentare il loro processo di innovazione.

H-FARM-Dettagli-Vita-015

Durante il programma le startup avranno l’opportunità di partecipare a incontri, workshop e attività di business development con gli Industry Partner che, al termine dei 4 mesi, potranno decidere di investire o di creare delle sinergie commerciali o tecnologiche con i team.

«Siamo molto fieri di iniziare questa importante collaborazione con un leader internazionale nel settore finanziario come Deutsche Bank»afferma Timothy O’Connell, Direttore dei programmi di accelerazione di H-FARM. «Il dialogo tra startup operanti nel mondo IoT e nell’ecosistema finanziario, rappresenta una grande opportunità per stimolare innovazione in entrambi i settori».

Baroni all’università: “Questo è mio, questo è tuo, questo è coso”

L’indagine di Firenze dimostra che i feudi sono ancora troppi ma anche che l’Abilitazione scientifica nazionale funziona: costringe i baroni a esporsi più che in passato, mettendoli all’angolo

L’app che trova e ti mette in contatto con l’avvocato giusto | JustAvv

Il ceo Mariano Spalletti entra nel dettaglio della piattaforma online che dà la possibilità agli utenti di trovare l’avvocato adatto per risolvere ogni tipo di problema legale

A colloquio con gli insegnanti via Skype, l’idea di un Liceo Classico di Cosenza

Il dirigente scolastico Antonio Iaconianni spiega a StartupItalia! i dettagli di questa iniziativa che punta a modernizzare il liceo classico Telesio. E semplificare il rapporto tra famiglie e scuola sfruttando la tecnologia