Nuovi progetti per la rete elettrica, Terna e Fondazione Cariplo cercano talenti e startup

Valorizzare i giovani e sostenere lo sviluppo di idee innovative: il bando Next Energy è aperto fino al 31 luglio

Open innovation ad alta tensione…elettrica. Terna (gestore della Rete Elettrica Nazionale) e Fondazione Cariplo uniscono le forze per il progetto Next Energy, realizzato da Cariplo Factory con il supporto di PoliHub. Lo scopo: valorizzare giovani talenti e sostenere lo sviluppo di progetti innovativi in ambito elettrico. Il bando (tutte le info QUI) si chiude il 31 luglio.  Le candidature saranno sottoposte al vaglio di una Giuria composta da membri di Terna, Fondazione Cariplo e PoliHub. Un primo momento di confronto pubblico sull’iniziativa è previsto per il 28 giugno: alle 14.30, i rappresentanti di Terna, Fondazione Cariplo e PoliHub illustreranno in streaming sul sito di NextEnergy il bando del concorso e saranno a disposizione per rispondere a tutte le domande degli interessati.

NextEnergy prevede due distinti percorsi, entrambi focalizzati su alcuni temi innovativi del settore elettrico, in particolare smart grid, energy storage e infrastrutture del sistema elettrico. Per questo, durante i 6 mesi di percorso, sono previsti alcuni momenti di contatto e condivisione tra i “talents” con i team “Call for ideas” selezionati. Inoltre, una volta completato il tirocinio, i profili dei selezionati verranno inseriti in una vetrina dei talenti per facilitare il loro avvio al lavoro.

next energy

Call for Talents

La Call for Talents si rivolge a giovani di età inferiore a 28 anni neolaureati in ingegneria tra cui la Giuria selezionerà 15 talenti che potranno accedere a uno stage di 6 mesi in Terna all’interno di team impegnati in attività di carattere innovativo.

Call for Ideas

La Call for Ideas si rivolge invece a giovani ricercatori con un progetto innovativo, tra i quali verranno individuati 10 team con un’idea da sviluppare. Saranno inseriti all’interno di un programma di empowerment imprenditoriale e di accelerazione che si terrà a Milano della durata di 6 mesi. Al termine di tale percorso, entro aprile 2017, i team partecipanti saranno chiamati a presentare i risultati raggiunti in un evento pubblico durante il quale la Giuria selezionerà i migliori tre progetti che otterranno un voucher di 50.000 euro, 30.000 euro e 20.000 euro, utilizzabili esclusivamente per servizi e attività per lo sviluppo del proprio progetto d’impresa.

Di fatto, secondo Matteo Del Fante (Amministratore Delegato di Terna) «NextEnergy è un esempio concreto di open innovation: incrementerà l’iniziale capitale di conoscenza dei neolaureati, utile al loro ingresso nel mondo del lavoro, e proverà a favorire la nascita di realtà imprenditoriali “capaci di contribuire ad uno sviluppo sostenibile del nostro sistema elettrico e competere sul mercato».

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

#rESTATE in città coi bambini: 5 cose da fare a…Bologna

Dalla mostra interattiva Bologna Experience, al ciclo di eventi “Un’estate alla scoperta dell’Orto Botanico“.  Dall’appuntamento alla Serre dei Giardini Margherita allo spettacolo Sandokan al Teatro Testoni. Tutte le attività culturali e scientifiche per chi resta in città con i bambini

SeaSeeker, la maschera realizzata con Snapchat che scatta foto sott’acqua

È la versione subacquea degli occhiali Spectacles del social network del fantasmino. Può essere immersa per 30 minuti e fino a 45 metri di profondità per regalare ai turisti ricordi esclusivi delle loro esperienze in vacanza

Megaride, l’arma segreta Ducati: un software per ottimizzare le performance dei pneumatici in pista

Megaride, la startup di Flavio Farroni che analizza la salute dei pneumatici, stringe una partnership con Ducati per ottimizzare le performance in pista. Questa l’arma segreta che ha regalato a Dovizioso la vittoria nella gara austriaca della MotoGP?

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti