A Milano Italian FinTech Awards e Fiware bootcamp

Fintech ma anche l’acceleratore per l’Internet del futuro e food innovation in programma negli appuntamenti della settimana | AGENDA

E’ la settimana di Fintechstage, 2 giorni dedicati al fintech, organizzati da FinTechStage, in partnership con CheBanca!, Azimut, in programma a Talent Garden Calabiana a Milano. Venerdì, FinTechStage ospita gli Italian FinTech Awards, con le startup italiane più originali e innovative nel FinTech.

agenda

Food innovation

Talent Garden Milano ospita il terzo incontro sul foodtech dedicato alla community dell’innovazione nel settore food. Alle 19 in via Merano 16 si parla di innovazione nel settore vinicolo. Durante la serata Michele Novelli, partner di Innogest e Claudio Giua, digital strategy advisor del Gruppo Editoriale L’Espresso intervisteranno Marco Magnocavallo, CEO di Tannico e Marco Prando, Digital marketing manager di Giordano Vini.

Call for Startups 2016

Il 5 maggio appuntamento a TIM WCAP Roma (via Aurelio Saliceti 10) con il terzo Open Day. Durante la giornata a ciascun partecipanteo team sarà riservata mezz’ora di tempo. Alle 18 un momento collettivo durante il quale presenteremo la Call for Startups 2016 e gli esperti di TIM WCAP risponderanno a ogni dubbio riguardante l’application. QUI le info per partecipare.

Fiware Bootcamp

Fino al 6 maggio a Milano (Santeria Social Club, Viale Toscana 31), Fiware bootcamp Vip Program, una 3 giorni organizzata dal programma europeo di accelerazione Fiware a cui fanno riferimento diversi consorzi tra cui IMPACT, guidato da b-ventures, gruppo Buongiorno. Alle giornate prenderanno parte 14 startup selezionate da 7 consorzi (CreatiFI, FI-C3, FICHE, FINODEX, IMPACT, SOUL-FI e SpeedUp!Europe), provenienti da 9 nazioni europee (Spagna, Danimarca, Francia, Italia, Finlandia, Germania, Svizzera, Ungheria e Belgio). Nel corso del bootcamp presentazioni iniziali, keynote, demolition pitch, presentazione dei casi di successo (Restopolis e DoveConviene), tavoli di lavoro con esperti e coach e presentazione finale davanti agli investitori. Tra cui, Gianluca Dettori, Federico Travella, Mauro Del Rio, Pietro De Nardis, Carlo Frigato, Andrea Granelli e i rappresentanti dei consorzi.

FintechStage

A Talent Garden Calabiana (via Calabiana 6, Milano), giovedì 5 e venerdì 6 maggio 2 giorni dedicati al fintech. L’appuntamento è organizzato da FinTechStage, in partnership con CheBanca!, la banca online leader dell’Internet Banking, Azimut, realtà finanziaria indipendente sul mercato italiano, quotata alla Borsa di Milano, e Talent Garden. In programma una conference in cui intervengono Roberto Ferrari, General Manager di CheBanca!, Paolo Galvani, Founder di Moneyfarm. Fra i temi: Digital Banking, Robo-Advisory InsurTech e Cybersecurity. Nel corso dell’appuntamento anche una sessione dedicata alle startup, che avranno la possibilità di presentare il proprio progetto a potenziali investitori. QUI le altre info.

Italian FinTech Awards

La due giorni a Talent Garden Calabiana dedicata al fintech si conclude il 6 maggio con gli Italian FinTech Awards. CheBanca! Italian FinTech Awards, è una call for ideas che ha l’obiettivo di promuovere e premiare le startup italiane più originali e innovative nel FinTech che possano venire integrate nell’ambito bancario. Un panel composto da rappresentanti del Gruppo Mediobanca e da esperti del mondo FinTech sceglierà il progetto più promettente tra i dodici finalisti. Il vincitore si aggiudicherà un premio in denaro del valore di 25 mila euro e l’opportunità di volare a Londra, per partecipare ad un FinTech accelerator workshop. QUI le altre info.

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia